Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 22°36° 
Domani 23°34° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 23 luglio 2019

Attualità lunedì 01 dicembre 2014 ore 15:53

I test di Iss e Aifa: "I vaccini sono sicuri"

Le analisi sui lotti sospetti: "Nessuna contaminazione". L'appello di Marroni: "Continuate a vaccinarvi". Nuova segnalazione a Borgo San Lorenzo



FIRENZE — I test a cui è stato sottoposto il vaccino antinfluenzale Fluad hanno dato esito "completamente negativo" ed il farmaco prodotto da Novartis è quindi da considerarsi "sicuro". Sono i risulati comunicati ufficialmente da Istituto Superiore di Sanità e Agenzia Italiana del Farmaco. 

In una nota congiunta viene quindi spiegato che "i test escludono la presenza di endotossine e hanno mostrato che nei lotti risulta conforme l'aspetto e il contenuto in antigene del vaccino del virus dell'influenza".

Risultati di fronte ai quali Iss e Aifa spiegano dunque che "l'incremento delle segnalazioni, giunte quest'oggi a un totale di 19 su 8 lotti diversi" sarebbe da attribuire soltanto "alla maggiore sensibilità mostrata da parte degli operatori sanitari e della popolazione generale al fenomeno a causa della mediaticità degli eventi di questi ultimi giorni".

Di conseguenza tanto Aifa e Iss quanto la stessa Regione Toscana (dove si sono finora registrati cinque casi sospetti, due decessi e tre persone che si sono recate in ospedale l'ultima delle quali a Borgo San Lorenzo ma già dimessa) invitano la popolazione, specie quella più a rischio, a continuare a vaccinarsi.

"Eventi come quello che si sta verificando in questi giorni non devono scoraggiare e allontanare dalla vaccinazione le persone che ne hanno bisogno. Nella scorsa stagione in Italia sono morte più di 8.000 persone per complicanze legate all'influenza - ha ribadito l'assessore regionale al diritto alla salute Luigi Marroni - Se, in seguito all'allarmismo che si sta diffondendo, le persone non si vaccineranno, quest'anno le morti per influenza potrebbero essere molte di più. Invito quindi i cittadini a vaccinarsi e i medici di famiglia a rasserenare e incoraggiare i propri pazienti".

Sono intanto oltre 100 le chiamate che in due giorni sono arrivate al numero verde 800 55 60 60 attivato dalla Regione (dal lunedì al venerdì con orario 9-15) per rispondere a dubbi e domande sul vaccino antinfluenzale: 23 sabato, 56 domenica e 36 alle 14 di oggi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca