Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il bombardamento del palazzo della sede dell'Ap e di Al Jazeera

Attualità domenica 21 marzo 2021 ore 18:11

Per lo sci il decreto sostegno è inadeguato

sci

Da parte di Federfuni si giudica irrisorio il contributo basato sul criterio delle presenza turistiche e si teme la chiusura delle stazioni sciistiche



ABETONE CUTIGLIANO — "Adottare il criterio delle presenze turistiche per ripartire tra le regioni e le province a statuto autonomo il fondo da 700 milioni comporterà un contributo irrisorio per l'80% dei comprensori sciistici, con la immediata conseguenza di una progressiva ed irrimediabile chiusura di moltissime stazioni sciistiche": è la posizione di Federfuni Italia, associazione che riunisce oltre 150 aziende del settore degli impianti di risalita, rispetto al Decreto sostegno.

L'organismo esprime la propria contrarietà "rispetto alla nuova versione dell'articolo 2 del decreto Sostegno (contributi alla montagna), che rischia di far chiudere definitivamente molte stazioni sciistiche degli Appennini, ma anche delle Alpi nelle regioni a statuto ordinario". Nei giorni scorsi, in occasione dell'illustrazione del decreto alla stampa da parte del premier Mario Draghi, il presidente di Federfuni Andrea Formento aveva rilevato: "Mai avevo sentito prima di ora parlare della montagna per un provvedimento di sostegno nazionale alle 20 in prima serata e dal presidente del consiglio".

Nel merito, però, poi, la misura non risulta adeguata. Per Federfuni "solo l'impegno del governo per l'inserimento di correttivi sostanziali a quanto emerso con sorpresa all'interno del decreto Sostegno potrà scongiurare questa drammatica prospettiva". Federfuni fa sapere di avere "predisposto in tal senso una serie di proposte che saranno illustrate nei prossimi giorni ai rappresentanti del governo e delle forze parlamentari".

Sarà anche un provvedimento carente da un punto di vista economico ma sicuramente migliorabile ma nella mia esperienza...

Pubblicato da Andrea Formento su Venerdì 19 marzo 2021
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un effetto collaterale che si è verificato nella studentessa è quello di aver sempre sete. Il virologo Pregliasco l'ha presa in cura
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità