Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità martedì 22 settembre 2015 ore 11:22

Al via la commissione d'inchiesta "Forteto bis"

Il presidente della commissione Paolo Bambagioni: “E’ un compito delicato, ci muoveremo con determinazione, senza coinvolgere chi era in buona fede”



FIRENZE — Prima riunione dopo l’insediamento della Commissione d’inchiesta sulle responsabilità politiche ed istituzionali nella vicenda del Forteto. Nel primo incontro è stato definito il programma di massima sui lavori.

La proposta del presidente Paolo Bambagioni (Pd) è stata accolta ed integrata dal vicepresidente Giovanni Donzelli (FdI) e dal vicepresidente segretario Andrea Quartini (M5S). Numerosi i suggerimenti degli altri consiglieri Stefano Mugnai (FI), Alberto Jacopi (LN),Paolo Sarti (Si).

“E’ un compito delicato – ha commentato il presidente Paolo Bambagioni – rispetto al quale ci muoveremo con determinazione per individuare i complici di Rodolfo Fiesoli, evitando però di coinvolgere le tante persone che, a vario titolo, sono state da lui coinvolte, ma che erano in perfetta buona fede”.

La commissione lavorerà essenzialmente intorno a due capisaldi: la relazione finale sulla vicenda approvata all’unanimità dal Consiglio regionale nella scorsa legislatura e la recente sentenza del tribunale di Firenze, che ha condannato Rodolfo Fiesoli e quindici suoi adepti.

L’obbiettivo è quello di individuare le responsabilità politiche sul riaccreditamento della struttura negli anni successivi alla prima sentenza, ma anche le responsabilità dei magistrati che facevano gli affidamenti degli oltre 55 ragazzi. Infine saranno analizzate le responsabilità del settore sociosanitario che non ha garantito un controllo adeguato, né sulla struttura, né sulla permanenza dei minori.

La commissione ha inoltre deciso di approfondire i rapporti tra le tre realtà associative, in cui il Forteto era formalmente diviso: la cooperativa, l’associazione, la fondazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità