Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Politica martedì 07 luglio 2015 ore 17:35

Commissione "Forteto bis", le firme ci sono

E' arrivato l'ok da tutti i gruppi consiliari per avviare l'iter per capire le eventuali responsabilità politiche della vicenda Forteto



FIRENZE — E' stata sottoscritta da tutti i 40 consiglieri regionali del Consiglio toscano la richiesta di istituire una nuova commissione di inchiesta consiliare sulle vicende del Forteto per indagare eventuali responsabilità politiche e istituzionali.I responsabili della comunità, che ospitava anche minori, sono stati condannati recentemente in primo grado per abusi e maltrattamenti. 

A darne notizia è il capogruppo di Forza Italia Stefano Mugnai, che nella precedente legislatura ha presieduto la commissione di inchiesta sul caso Forteto e sull'affidamento dei minori in Toscana. 

"Raccogliere le firme dell'intera assemblea non era scontato - ha sottolineato Mugnai -, soprattutto viste le imbarazzate resistenze dimostrate dal Pd, con la rivendicazione della presidenza di una commissione d'inchiesta. Ruolo che la prassi istituzionale consolidata riserva normalmente alle opposizioni". Mugnai ha aggiunto che comunque un'adesione collettiva rappresenta un risultato politicamente importante a testimonianza di quanto il clima oggi sia cambiato. 

Per quanto riguarda chi presidierà la commissione d'inchiesta Stefano Mugnai ha spiegato di non rivendicare per sé la presidenza della commissione. Il Partito Democratico ha designato come presidente di commissione il consigliere Paolo Bambagioni ma il gruppo consiliare Toscana sì a Sinistra, tramite il capogruppo Tommaso Fattori, ha chiesto che a presiedere la commissione sul Forteto non sia un membro del Pd ma un nome fatto dalle opposizioni.

Quanto alla analoga richiesta per istituire una commissione di inchiesta a livello parlamentare, c'è la possibilità di un rinvio di una settimana sul voto. "In Toscana, - ha sottolineato Stefano Mugnai - sotto una pressione mediatica, il Pd regionale deve necessariamente cavalcare l'onda e quindi sottoscrivere la richiesta. Mentre a Roma, dove una commissione parlamentare avrebbe poteri molto più incisivi, il Pd tradisce quello che è un proprio retaggio rispetto al Forteto". Il Pd, ha detto ancora, "invece di essere in prima linea per cercare di fare luce su questa vicenda, a livello parlamentare sta cercando di differire la votazione sulla mozione. Un'altra occasione persa dal Partito Democratico sulla storia del Forteto".

Stefano Mugnai su commissione d'inchiesta Forteto Bis
Paolo Bambagioni su commissione d'inchiesta Forteto Bis


Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità