Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE11°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Cronaca sabato 07 marzo 2020 ore 15:55

Camionista fa un incidente, è positivo al Covid-19

La scoperta è avvenuta in ospedale. L'uomo è lombardo ed è ricoverato nel reparto di malattie infettive. In isolamento pompieri e soccorritori del 118



SIENA — Un camionista ha fatto un incidente e all'ospedale si è scoperto che era positivo al Coronavirus. L'uomo adesso è ricoverato nel reparto di malattie infettive dell'ospedale delle Scotte, a Siena.

L'incidente è avvenuto ieri in provincia di Arezzo, nelle vicinanze del casello della A1 di Monte San Savino. Ne abbiamo dato notizia poco dopo il fatto. L'uomo è di origine lombarda e proveniva dall'Emilia Romagna. I cinque vigili del fuoco che sono intervenuti per estrarlo dalle lamiere sono stati messi in isolamento in un locale della loro caserma. Stessa misura per i soccorritori del 118 arrivati in ambulanza e per quelli che l'hanno trasportato alle Scotte con l'elicottero Pegaso.

Giunto in ospedale, l’uomo è stato immediatamente preso in carico dal Pronto Soccorso, è stato stabilizzato e subito sottoposto a tampone in via precauzionale. I sanitari del Pronto Soccorso che lo hanno avuto in cura hanno seguito, sin da subito, le precauzioni di sicurezza, igiene e protezione personale. Il paziente, arrivato già con la mascherina protettiva (che ha mantenuto durante tutto il percorso in ospedale), è stato ricoverato in un box singolo in isolamento preventivo e poi, subito dopo il responso positivo del test effettuato presso i laboratori di microbiologia e virologia, è stato trasferito nel reparto di malattie infettive e tutti gli ambienti sono stati sanificati, come da procedura. 

E’ quindi il quarto paziente ricoverato alle Scotte di Siena con Covid-19. 

"E’ la prima volta in cui il nostro ospedale si confronta con un caso del genere, una bella prova di reazione – ha detto Valtere Giovannini, direttore generale – a dimostrazione che il nostro è un ospedale che non si ferma impaurito ma che continua a svolgere la sua funzione di secondo livello, capace di agire in sicurezza, perché il diritto del cittadino ad essere curato in situazioni di emergenza e urgenza viene prima di tutto, con tutte le precauzioni del caso. E’ stata una prova di esercizio importante perché dobbiamo abituarci a situazioni del genere. C’è stata grande professionalità da parte di tutto il personale del pronto soccorso e dell’area diagnostica e radiologica. Ringraziamo anche la grande collaborazione e competenza del personale dell’elisoccorso e il 118".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno