Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:51 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Zanni e il bronzo: «Dedico la medaglia a mio nonno, era con me in gara»

Attualità martedì 04 novembre 2014 ore 11:39

"In campo le checche non vanno bene", è polemica

Ezio Capuano, allenatore dell’Arezzo, si sfoga ai microfoni nel post partita persa per 1-0 contro l'Alessandria. Arcigay Arezzo: "Affermazioni gravi"



AREZZO — "...Se avessero perso in maniera diversa non avrei detto nulla, però in campo le checche non vanno bene . In campo devono andare gli uomini con le palle e non le checche". Queste le frasi che hanno creato sdegno nel mondo della comunità omosessuale ma non solo. 

Arcigay Arezzo ha invitato l’allenatore dell’Arezzo ai corsi di formazione dell’associazione per capire la gravità di insulti omofobi e sessisti.

"Sono gravissime le esternazioni dell’allenatore dell’Arezzo di domenica scorsa a margine della sconfitta della propria squadra – dice Cristina Betti, presidente di Arcigay Arezzo – gli insulti di stampo omofobico non sono più tollerabili, né tantomeno giustificabili da momenti di ira". "L’ uscita ignorante e sessista di Capuano  - proseguono gli esponenti Arcigay Arezzo - purtroppo mette in luce quanta omofobia sia ancora presente nel calcio italiano, trattandosi dello sport per eccellenza più praticato e seguito da giovani e meno giovani, sempre sotto i riflettori dei media. Questo episodio assume una gravità ulteriore ed è assolutamente da condannare". 

"Chiedo venia se ho offeso qualcuno ma non scusa altrimenti ammetteri un errore che sinceramente non ho commesso - ha dichiarato Ezio Capuano di fronte alle contestazioni di Arcigay - Con quella frase, pronunciata a fine partita, con l'adrenalina a mille, non volevo mancare davvero di rispetto a qualcuno. Non sono omofobo nè sessista nè razzista e se mi invitano a una manifestazione finalizzata alla sensibilizzazione su questi temi partecipo volentieri. Chiedo comunque scusa al mio attaccante ( al quale era rivolta la frase contestata, ndr) perchè con lui ho esagerato".

Da sempre in prima linea contro la lotta alle discriminazioni, anche nello sport, Chimera Arcobaleno sta portando avanti da 2 anni il progetto “Play Pride” insieme al comitato provinciale Uisp, una campagna di sensibilizzazione contro l’omofobia e tutte le discriminazioni nello sport, che si è realizzata attraverso tornei di volley, calcio e rugby giocato, ma anche tavole rotonde, incontri e momenti di riflessione . " Invitiamo l'allenatore Capuano - dicono da Chimera Arcobaleno -  a partecipare, affinchè gli addetti ai lavori e i professionsti del calcio siano i primi a lanciare messaggi positivi".

Al minuto 2.10 le dichiarazioni omofobe di Capuano prese da Groove Radio



Alessandria-Arezzo 1-0, mister Capuano molto arrabbiato by Groove Radio on Mixcloud

Alessandria-Arezzo 1-0, mister Capuano molto arrabbiato by Groove Radio on Mixcloud

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima è un giovane che abitava a Ponte Buggianese. Feriti anche il conducente dell'auto e un ragazza sbalzata fuori dall'abitacolo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca