Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:12 METEO:FIRENZE19°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Biden fa la terza dose del vaccino Pfizer in diretta tv

Attualità domenica 27 giugno 2021 ore 15:00

In Lunigiana la prima piazza dedicata a De Andrè

La piazza è stata intitolata a "Smisurata preghiera". Per la prima volta in Italia il titolo di una canzone entra nella toponomastica cittadina



AULLA — Smisurata preghiera. Il Belvedere di Aulla porta ora il nome della celebre canzone di Fabrizio De André vincitrice, nel 1997, della prima edizione del premio Lunezia.

"A questo brano considerato il manifesto del cantautore genovese scomparso nel 1999, Aulla - si legge in una nota del Comune- ha dedicato lo spazio urbano del Belvedere: in assoluto il primo indirizzo civico d'Italia intitolato a una canzone. Un’area non certo casuale, quella posta alla confluenza del fiume Magra e del suo affluente Aulella: simbolo dell’indimenticabile ferita subita dalla nostra città, là dove la furia alluvionale del 2011 tracimò e distrusse gli argini entrando ad allagare violentemente anche il centro storico cittadino. Un’area in seguito recuperata, riqualificata e resa, oggi, punto di osservazione eccezionale della città e delle sue cornici: Alpi Apuane, Fortezza della Brunella, Palazzo Centurione, il paesaggio fluviale. Una circostanza che non poteva non essere celebrata con tutta l’attenzione del caso e di cui l’intitolazione a Smisurata preghiera rappresenta il momento più alto".

Lo svelamento della targa, accompagnato dalle note del celebre brano, si è svolto ieri pomeriggio. Tra i presenti il patron del premio Lunezia Stefano De Martino, il sindaco Roberto Valettini, i sindaci del territorio e il presidente della Regione Eugenio Giani. In collegamento telefonico anche Dori Ghezzi, moglie di De André, che ha ringraziato la città di Aulla per questo tributo al suo “Fabrizio: un autore sempre attuale di cui ogni giorno scopriamo nuovi aspetti. Perché questa è stata la sua grande capacità: scegliere le parole più giuste, più semplici, che davano l’esatto significato di quello che voleva dire”.

Questo è un giorno molto importante per la nostra comunità - ha sottolineato il sindaco Valettini- a dieci anni dall’alluvione e dopo oltre un anno di emergenza sanitaria che, seppur non ancora conclusasi, ci consente oggi di ritrovarci qui, fisicamente, a condividere queste emozioni. Perché l’inaugurazione di questa piazza è, sì, un tributo alla canzone d’autore, che con il Premio Lunezia trova ad Aulla un baluardo, ma è anche il punto di ripartenza e di rinascita di un pezzo della nostra città".

"Il momento di quest’oggi - ha detto Giani- si accompagna al ricordo, anche, di un momento di distruzione, quando dieci anni fa, il 25 Ottobre, Aulla si trovò al centro di una terribile alluvione che è stata momento di dramma e di dolore. La ricostruzione è stata graduale, e questo Belvedere ne costituisce una tappa perché nell’accordo di programma che stiamo firmando con il Comune di Aulla, la Regione, oltre ad aver fortemente contribuito a molti lavori, continuerà ancora a sostenere questo territorio. Il fatto che tutto questo si armonizzi in questo luogo così bello della Lunigiana, con alle spalle la Fortezza della Brunella e il Palazzo Centurione, e con un’intitolazione che fa notizia a livello nazionale grazie al ricordo di una personalità come quella di De André, rappresenta un momento estremamente importante che è simbolo della ripresa di tutta la Lunigiana”.

La nuova edizione del premio Lunezia è attesa per il mese di Agosto e questa intitolazione, spiega il Comune, costituisce il preambolo di una serie di iniziative volte a valorizzare la canzone come espressione artistica.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravi danni in Toscana per il maltempo. Alberi sradicati, strade allagate, auto distrutte. Evacuate 3 famiglie per il crollo di un ponteggio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca