Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE14°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibrahimovic fa il discorso della vittoria e rovescia il tavolo urlando: «Italia è Milan!»

Cronaca mercoledì 19 gennaio 2022 ore 21:50

Blitz dei Nocs, catturato l'uomo barricato in casa

Il blitz dei Nocs
Il blitz dei Nocs - Foto Polizia di Stato

I reparti speciali della Polizia hanno arrestato sia l'uomo che il padre novantenne che era insieme a lui. Verifiche su chi ha sparato al pompiere



VIAREGGIO — Con un blitz dei Nocs della Polizia scattato alle 21.45 è stato catturato l'uomo di 44 anni che nel primo pomeriggio, per evitare un trattamento sanitario obbligatorio, si era barricato nel suo appartamento di Torre del Lago, in via Boheme, insieme al padre novantenne. Poi uno dei due ha sparato due colpi di pistola contro la porta di ingresso, colpendo di rimbalzo un vigile del fuoco che dal lato opposto, sul pianerottolo, stava cercando di forzare la serratura su richiesta della Polizia Municipale. 

Nelle prossime ore gli inquirenti chiariranno se a premere il grilletto è stato il padre o il figlio. Il dubbio è emerso perchè nessuno ha potuto vedere chi ha sparato e perchè l'anziano, ex carabiniere, durante le trattative intercorse nel pomeriggio fra la Polizia e il 44enne, ha assunto atteggiamenti di difesa nei confronti del figlio. Nella tarda serata entrambi gli uomini sono stati arrestati per tentato omicidio in concorso e detenzione abusiva di armi.

I reparti speciali della Polizia sono entrati in azione dopo essere arrrivati a Viareggio da Roma ed aver effettuato un sopralluogo nella palazzina sotto assedio. Nella strada immersa nel buio -  l'energia elettrica e il gas erano stati staccati in tutta l'area in via precauzionale - all'improvviso si è udita una forte detonazione, provocata dall'esplosivo che ha fatto saltare la porta d'ingresso. Poi è stato lanciato nell'appartamento un flashbang, una granata accecante. Pochi secondi dopo il 44enne era a terra, immobilizzato. Sia lui che il padre sono rimasti incolumi. 

Il blitz dei Nocs - foto Polizia di Stato

Nocs - Foto Polizia di Stato

Conclusa l'operazione, il destinatario del Tso è stato portato in questura, bersagliato mentre saliva sull'auto della Polizia dagli insulti di molti cittadini rimasti ad aspettare l'epilogo della vicenda ai margini del cordone di sicurezza. Il novantenne invece è stato portato in ospedale per accertamenti. Per gli agenti invece applausi liberatori.

Il 44enne, disoccupato, in passato era già stato ricoverato in una casa di cura per problemi di salute mentale insorti, stando ad alcune testimonianze, dopo la morte della madre. Negli ultimi tempi avrebbe assunto comportamenti minacciosi nei confronti delle persone, anche semplici passanti incrociati casualmente per strada. Di qui l'intervento della Asl e la decisione di ricorrere al Tso.

La sparatoria è avvenuta intorno alle 14. Il vigile del fuoco colpito di striscio da una pallottola si chiama Marco Aurelio Filippi, ha 56 anni e ha riportato una forte contusione al torace guaribile in 10 giorni. Il sottosegretario all'interno Carlo Sibilia lo ha contattato al telefono. "Era un po' emotivamente scosso per la piega che l'evento avrebbe potuto prendere ma per fortuna molto presente a se stesso - ha raccontato Sibilia - Quando è stato colpito ha avvertito solo un forte bruciore ma non ha riportato ferite".

L'arma, una Galesi modello 1939 calibro 6.35, è stata ritrovata dai Nocs in una camera da letto con 4 proiettili ancora in canna. Non è quella di ordinanza appartenuta al padre che, come tutti gli ex carabinieri, ha dovuto riconsegnare la pistola usata in servizio quando è andato in pensione. Quindi la Galesi è stata detenuta illegalmente.

La pistola ritrovata nell'abitazione

La pistola ritrovata nell'abitazione

Il 44enne è rimasto barricato nell'appartamento insieme al padre per molte ore mentre gli agenti all'esterno cercavano di convincerlo a calmarsi e a lasciarli entrare. 

Durante le lunghe ore dell'assedio ogni tanto ha urlato e rivolto minacce verso la strada da una veranda, annunciando di avere viveri per una settimana e di voler resistere fino all'elezione del nuovo capo dello Stato.

L'uomo ha una sorella che abitualmente si prende cura del padre anziano: la donna, avvertita dai vigili urbani dell'accaduto, ha provato a intercedere con il fratello ma è stato inutile.

Subito dopo la sparatoria le forze dell'ordine avevano isolato la zona, evacuando una scuola materna situata nelle vicinanze. Per scongiurare gesti estremi erano stati staccati luce e gas nella palazzina dove si trovavano padre e figlio. Quando si è fatto buio, il 44enne ha continuato a muoversi per casa usando una torcia, tenendosi informato su come i media stavano trattando il suo caso attraverso un computer visto che, senza energia elettrica, la Tv non poteva funzionare.

Alcuni testimoni hanno riferito che, non più tardi di ieri, l'uomo si sarebbe rivolto in pubblico con tono aggressivo ad almeno due persone, una ragazza in una banca e una signora che abita nella zona. Nelle settimane scorse era stato visto spesso camminare per il quartiere vestito di bianco, dichiarando di essere onnipotente; cercava di parlare con i passanti e si agitava se non veniva considerato a sufficienza.

Nocs - foto Polizia di Stato

Nocs - foto Polizia di Stato

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Blitz dei Nocs, catturato l'uomo barricato in casa

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A dare l'allarme è stato un signore che, di prima mattina, era a passeggio col cane sulla spiaggia. Sul posto 118, Guardia costiera e polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità