Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella a Sanremo, la standing ovation dell'Ariston poi canta l'«Inno» e si commuove alle parole di Benigni

Attualità martedì 18 ottobre 2022 ore 15:00

Maestra Renata torna in cattedra a 97 anni

Maestra Renata Dei con le insegnanti e gli alunni
Maestra Renata Dei con le insegnanti e gli alunni

L'insegnante si è seduta davanti agli alunni della scuola elementare per una lezione di storia: la sua di bambina, di ragazza, di donna e di nonna



BARBERINO TAVARNELLE — Una ragazza con la valigia colma di libri e di speranze, una maestra che iniziava la sua carriera nell'immediato dopoguerra, una nonna che a 97 anni è riuscita a tornare in cattedra per insegnare la storia, sì, ma la sua. Lei è la maestra Renata Dei e nei giorni scorsi è tornata nella sua ex scuola elementare a Tavarnelle in Val di Pesa, si è seduta davanti agli alunni con gli occhioni sgranati ed ha iniziato a raccontarsi incamminandosi sui sentieri di una storia personale che si intreccia con quella dei libri di scuola.

Bimbi a bocca aperta, cartellone di benvenuto, gioia tenerezza e commozione gli ingredienti dell'occasione creata dalla maestra Lucia Del Lungo della scuola primaria Giuseppe Mazzini di San Donato in Poggio, allieva proprio della maestra Renata fino all'anno della pensione, avvenuta nel 1989.

Gli alunni della III G dell'istituto comprensivo Don Lorenzo Milani hanno ascoltato insieme anche con il sindaco David Baroncelli quali fossero le materie di insegnamento ai tempi della maestra Renata, come trascorressero la ricreazione gli allievi dei suoi tempi e con quali strumenti imparavano. Sì perché altro che tablet: "I libri erano quelli messi a disposizione dal Comune e se eravamo fortunati potevamo commentare insieme i volumi portati da casa dagli stessi studenti per le letture collettive e in libertà”.

E no, non si facevano bizze per restare di più sotto le coperte ma anzi, si percorrevano svariati chilometri a piedi indossando calzature di fortuna, per arrivare in classe con il rischio di perdere la vita lungo il cammino minato dai tedeschi. Tutto per amor di scuola.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità