Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:57 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Prof. Parisi su Alain Aspect, John F. Clauser e Anton Zellinger vincitori del Nobel per la Fisica 2022: «Lavoro eccezionale per lo sviluppo del computer quantistico che cambierà la nostra vita»

Cronaca venerdì 24 giugno 2016 ore 13:53

Bimbo coraggio denuncia le violenze del padre

Il bambino di 11 anni si è presentato dai carabinieri per avvisarli che il padre stava picchiando la madre e il fratello. Arrestato per maltrattamenti



MONTELUPO FIORENTINO — Alla porta della stazione dei carabinieri di Montelupo Fiorentino si è presentato un bambino di 11 anni. Era trafelato e spaventato e ha avvisato i militari che il padre stava picchiando la madre e il fratello nella loro casa. Una richiesta di aiuto a cui subito i militari hanno risposto recandosi nella casa di via Garibaldi, mentre il bambino è stato accudito in caserma.

E una volta arrivati, non avuto bisogno di entrare per trovare conferma di quanto il ragazzino aveva appena detto loro. Da fuori si sentivano le urla che risuonavano tra le pareti dell'abitazione. Appena entrati, la scena che si è parata loro davanti è stata terribile: la madre del bimbo si è gettata loro addosso piangendo e con vistosi segni di botte ricevute sul volto e sul corpo, mentre il fratello di 24 anni aveva un livido sull'occhio. Ai carabinieri ha detto che poco prima il padre lo aveva afferrato per il collo facendolo cadere a terra e picchiandolo. 

Per l'uomo, 59 anni di origine albanese, si sono subito aperte le porte della caserma dei carabinieri. Subito è iniziato il giro di interrogatori che ha coinvolto anche i vicini di casa della famiglia. Da quanto è emerso, sono venuti a galla i trascorsi di maltrattamenti che ormai andavano avanti da anni e che spesso erano commessi davanti ai figli, compreso quello minorenne che si è rivolto ai carabinieri. 

Per il 59 è scattato l'arresto in flagranza. Dalla caserma è passato direttamente al carcere di Sollicciano mentre la moglie e il figlio grande sono stati portati al pronto soccorso dell'ospedale di Empoli per essere medicati. I medici hanno riscontrato loro contusioni multiple su tutto il corpo. Se la caveranno con una prognosi di 7 e 8 giorni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità