Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Cronaca lunedì 26 settembre 2016 ore 18:03

"I conigli appesi sono rimasti solo un'ora"

Foto di Daniele Pioli

Il parroco don Bruno Chiavacci ha chiarito la situazione: "Era una possibile soluzione, i piccioni stanno rovinando il campanile"



RIPARBELLA — "La situazione è stata subito caotica, è così quando con le persone non ci si parla direttamente. Dopo il caos che si era creato su Facebook abbiamo subito tolto i conigli appesi. Ci saranno stati al massimo un'ora" ha il tono pacato don Bruno Chiavacci, parroco di Riparbella. Il prete insieme ai suoi parrocchiani sta cercando da tempo una soluzione al problema piccioni: "Stanno rovinando il campanile, in più i loro escrementi ricoprono completamente le scale. E' una situazione problematica. Non sappiamo come fare". Una soluzione adottata in altri posti potrebbe essere quella dell'utilizzo di poiane ammaestrate che in poche sedute si installano nei luoghi preferiti dei piccioni allontanandoli a tempo indeterminato.

Per quanto riguarda la polemica scoppiata per i conigli appesi a testa in giù sulla chiesa don Bruno Chiavacci ha spiegato: "Ci avevano segnalato questa possibilità e abbiamo provato. Un contadino ne ha ammazzati tre e li abbiamo fatti impagliare. L'esperimento è durato solo un'ora perché siamo una famiglia e non vogliamo urtare la sensibilità di nessuno". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca