comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Covid, Conte: «Niente vacanze sulla neve a Natale. Non possiamo permetterci una terza ondata»

Imprese & Professioni giovedì 02 gennaio 2020 ore 06:30

Squadre toscane: chi scende e chi sale

​Dicembre e gennaio sono mesi in cui nel calcio società ed addetti ai lavori mettono giù un primo bilancio semestrale, per porre rimedio durante il calcio mercato di gennaio, alle mancanze e lacune viste nei mesi precedenti.



TOSCANA — Dicembre e gennaio sono mesi in cui nel calcio società ed addetti ai lavori mettono giù un primo bilancio semestrale, per porre rimedio durante il calcio mercato di gennaio, alle mancanze e lacune viste nei mesi precedenti.

Le squadre toscane avranno forse tutte necessità di ritocchi, in particolare per le compagini di serie A e di serie B: Fiorentina, Empoli, Livorno e Pisa.

La squadra capoluogo guidata da Montella, sembra una scheggia impazzita, capace di ottime prestazioni e poi è vittima di cali di concentrazione importanti, per ciò che concerne le tre squadre in B, l’Empoli sta disattendendo le aspettative, che la volevano molto più in alto a dicembre, il Pisa sta gestendo bene il suo campionato da metà classifica, mentre per gli amaranto livornesi ci vorrà tanto carattere e anche qualche colpo per risalire la china dai bassifondi della classifica.

Mercato ed obiettivi Fiorentina

Se scommetti sulla Champions League con le quote Betfair, è a un po’ che si nota la mancanza della “Viola” nella massima competizione europea per club, sono infatti passati ben dieci anni, dall’ultima apparizione della Fiorentina in Champions: fu eliminata dal Bayern di Monaco di van Gaal, con un goal di Robben al 65 esimo, nonostante la vittoria per 3-2.

Le trattative di mercato che riguardano Chiesa e Castrovilli, potrebbero distrarre gli uomini di Montella in una fase delicata della stagione, nonostante i due calciatori non partiranno sicuramente a gennaio. D’altro canto, però, questi possono rappresentare un “sacrificio” della società per poter ripartire con un progetto serio e a lungo termine. Nota positiva, la Fiorentina sembra aver trovato finalmente un portiere, il polacco Dragowsky, classe ‘97, sta prendendo sempre più sicurezza fra i pali, il suo contratto è fino al 2023.

In entrata si parla di almeno tre innesti, concetto confermato da Commisso, ma in primis l’obiettivo della società è sfoltire la rosa. Per i nomi importanti a giugno, si è parlato di Tonali e De Paul, per una Fiorentina che ha un bilancio economico molto solido, ma molto conterà la stagione in corso sul mercato estivo prossimo.

Obiettivi per le tre di B

In B, un capitolo a parte è rappresentato dall’Empoli, retrocesso l’anno scorso. Nonostante il “mini” paracadute, gli azzurri stanno deludendo, trovandosi lontani non soltanto dalla vetta, occupata dal Benevento di Inzaghi, ma distanti anche dal treno play-off. Interventi di mercato non sembrerebbero necessari per una rosa che è già ampiamente valida. L’arrivo di Muzzi a novembre era proprio atto a ridare serenità ad un gruppo che sembrava un po’ smarrito, vedremo se a gennaio la presidenza regalerà qualche altro colpo di mercato al tecnico.

Il Pisa ha l’obiettivo dichiarato della salvezza, che non dovrebbe essere difficile raggiungere, anche se la serie B è un campionato ostico e dove i ribaltoni sono all’ordine del giorno. Finora i nerazzurri si sono comportati bene, nonostante la sconfitta nel derby contro il Livorno che non ha lasciato strascichi negativi come temeva l’ambiente.

Proprio il Livorno è la squadra messa peggio delle toscane, affidata a Tramezzani dopo l’esonero di Breda e che deve assolutamente trovare la maniera di risalire la china e allontanarsi dalla zona retrocessione, l’anno scorso grazie ad un girone di ritorno di grande qualità, fu evitata una retrocessione annunciata terminando ad un solo punto sopra la zona calda, occupata all’epoca da Salernitana e Venezia a 38 punti. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni