Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità giovedì 27 febbraio 2020 ore 21:25

Coronavirus, sei casi in Toscana, uno è guarito

A livello nazionale i morti sono 17 ma crescono anche le guarigioni, arrivate a 45; 650 casi positivi al test, 282 confermati dall'Iss



ROMA — Sono salite a sei le persone risultate positive al tampone del coronavirus in Toscana, tre a Firenze, una a Torre del Lago, una Pescia e una ad Abbadia San Salvatore, con due casi di contagio già confermati dell'Istituto superiore di sanità. Tutte sono in discrete condizioni di salute e una, l'informatico di Pescia, risulta già clinicamente guarita.

Il bilancio di fine giornata in Toscana è questo mentre a livello nazionale crescono i decessi, arrivati a 17, tutte persone anziane ricoverate nel nord Italia e già afflitte da altre patologie, così come crescono le guarigioni, arrivate a 45.

Le persone risultate positive al test in Italia sono al momento 650 ma quelle che hanno ricevuto la conferma definitiva dopo i controlli di secondo livello effettuati dall'Istituto superiore di sanità sono molte meno, 282.

Sempre a livello nazionale i casi positivi ricoverati in ospedale sono 248, di cui 56 in terapia intensiva, mentre 284 sono in isolamento domiciliare a casa e stanno bene. Complessivamente in Italia sono stati effettuati 12mila tamponi.

Tornando alla Toscana, il primo dei nuovi casi positivi è un ragazzo di 22 anni di Abbadia San Salvatore che gioca nella Pianese calcio e che sabato scorso si è sentito male ad Alessandria dove si trovava per giocare una partita del campionato di serie C contro la Juventus under 23. A causa di un picco di febbre alta è rientrato autonomamente a casa e dopo un tampone a domicilio è risultato positivo al coronavirus e ricoverato in isolamento all'ospedale delle Scotte di Siena. Le sue condizioni di salute sono buone e l'intera squadra è stata messa in quarantena domiciliare volontaria, compreso un compagno di squadra che abita a Livorno.

Il secondo nuovo caso positivo al tampone è un uomo di 44 anni che abita a Torre del Lago e lavora a Vo' Euganeo, uno degli epicentri dell'epidemia, in un birrificio chiuso in seguito alle misure anticontagio disposte dalla Regione Veneto. L'uomo, che ha passato alcuni giorni con il figlio, è risultato positivo al tampone dopo un attacco di febbre. Le sue condizioni non hanno reso necessario il ricovero ed è in isolamento domiciliare fiduciario, sotto sorveglianza sanitaria, come il figlio.

In buone condizioni anche gli altri tre casi risultati positivi in Toscana e ricoverati a Firenze, due all'ospedale di Ponte a Niccheri e uno a Careggi.

Prosegue l'indagine epidemiologica per rintracciare tutti coloro che sono entrati in contatto con i contagiati oppure che sono arrivati in Toscana in questi giorni dalla Cina o da altri altri Paesi a rischio oppure dalle zone rosse di Lombardia e Veneto. 

Allo stato attuale sono 283 in Toscana le persone in isolamento volontario domiciliare: 193 hanno avuto contatti con i casi positivi al coronavirus, 366 sono rientrati dalla Cina recentemente e 304 hanno contattato i numeri attivati dalla Asl per segnalare sintomi o l'arrivo dalle zone rosse. Anche 23 operatori sanitari di Careggi sono in isolamento domiciliare per aver assistito uno dei fiorentini risultato positivo al test (vedi in home page l'articolo collegato).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno