Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:08 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, lo spettacolo sulla Shoah interrotto da un professore negazionista

Cronaca giovedì 10 febbraio 2022 ore 19:05

Corrieri infedeli rubano la merce di Amazon

Parte della refurtiva recuperata dalla Polizia

Arrestati dalla Polstrada marito e moglie, lungo la A1. La refurtiva, apparecchi elettronici senza imballaggio, era nascosta nella cabina del camion



AREZZO — La polizia stradale ha arrestato una coppia di coniugi impiegati come corrieri per conto di Amazon per furto.

Intorno alle 9,30 una pattuglia della sottosezione di Battifolle ha deciso di controllare un autocarro che aveva sulle fiancate il noto logo dell’azienda di e-commerce e che era fermo all’interno dell’area di parcheggio Crocina, lungo la carreggiata sud della A1.

Gli agenti hanno notato un uomo e una donna intenti a trafficare vicino al portellone posteriore e visto che, proprio in quella piazzola, erano già stati colti in flagrante altri corrieri disonesti sorpresi a rubare i pacchi destinati ai clienti, gli agenti hanno deciso di accertare che cosa stesse succedendo.

Dopo avere verificato che il sigillo del portellone era stato manomesso e poi risistemato in modo che apparisse integro, i poliziotti hanno perquisito la cabina di guida del camion rinvenendo, ben nascosti, 49 apparecchi elettronici di varia natura ormai privi dell'imballaggio di Amazon per renderne impossibile il tracciamento. Valore complessivo: oltre 5.000 euro.

Ulteriori indagini hanno consentito alla polizia stradale di ricostruire che i due si erano fermati nei pressi di Firenze circa un’ora prima, presumibilmente per scaricare le scatole originali di confezionamento della refurtiva. Poco dopo, con il supporto dei colleghi di Firenze Nord, gli agenti hanno ritrovato, in una scarpata situata in prossimità dell'autostrada, gli scatoloni marchiati Amazon con tanto di codice a barre, prova schiacciante che i dispositivi elettronici nascosti nell'autocarro della coppia erano proprio quelli che dovevano essere consegnati.

Marto e moglie sono stati così arrestati e condotti in carcere mentre la merce è stata restituita ad Amazon affinchè venisse finalmente portata al domicilio dei legittimi proprietari che l’avevano acquistata sul web.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità