Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE11°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Imponente frana sulla Lecco-Ballabio, colpita un'auto e bloccata una galleria. Non ci sono feriti

Politica venerdì 24 luglio 2015 ore 15:24

"Dialogheremo con Renzi ma non stiamo con Verdini"

Servizio di Tommaso Tafi

I senatori ex M5S Maurizio Romani e Alessandra Bencini sono entrati nell'Idv. In Toscana, apertura di credito a Rossi ma senza risparmiare le critiche



FIRENZE — Dialoganti si, stampelle no. E' questo in estrema sintesi il succo del messaggio lanciato da Alessandra Bencini e Maurizio Romani, i due senatori toscani usciti a fine febbraio dal Movimento 5 Stelle in solidarietà con gli espulsi eccellenti, tra cui Massimo Artini.

Bencini e Romani hanno infatti deciso di entrare a far parte dell'Italia dei Valori e questo significa rientrare a pieno titolo nel centrosinistra che appoggia, seppur non dall'interno del Parlamento, il governo Renzi.

In questo senso i due senatori hanno chiarito di essere pronti al dialogo con l'esecutivo sui contenuti, ma di non essere disposti a fare da stampelle in caso di voti di fiducia al Senato. L'idea è piuttosto quella di provare a spostare a sinistra il raggio d'azione del governo

 L'esatto opposto di quanto vorrebbe fare Denis Verdini, anche lui in partenza da Forza Italia e pronto a sostenere Renzi. Per questo i senatori respingono ogni accostamento con il principale artefice del Patto del Nazareno: "Con Verdini - ha detto la senatrice Bencini - non solo non sto sulla stessa barca, ma nemmeno sullo stesso gommone. Non so che idea abbia lui, ma io sto nel centrosinistra". 

Diverso ma non troppo il ragionamento sulla Toscana. L'Idv in campagna elettorale ha appoggiato il governatore Enrico Rossi, ma il senatore Romani in occasione della conferenza stampa con il segretario regionale Giovanni Fittante, non ha risparmiato dure critiche alla riforma della sanità. "E' stata avversata da tutti i medici - ha detto Romani - ma Rossi ha voluto approvarla senza confrontarsi con gli operatori". Ma Romani ha anche detto di confidare molto in Stefania Saccardi e nelle sue capacità.

"Faremo le nostre proposte - ha detto il segretario regionale Giovanni Fittante - sia sul tema della sanità che sul tema del sociale. Poi le presenteremo a Rossi e vedremo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno