Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità giovedì 25 dicembre 2014 ore 09:18

Dieci consigli per sopravvivere al cenone

Lo scorso anno tra Natale e Capodanno 300 persone sono finite in ospedale a Firenze per aver mangiato troppo. Ecco il decalogo per una cena moderata



FIRENZE — A mettere in fila questi consigli sono stati gli esperti del Dipartimento di igiene e prevenzione dell'Azienda sanitaria di Firenze. Dieci comandamenti, di buon senso, per evitare che il pranzo o la cena di Natale si trasformi in uno spiacevole fastidio, con conseguente corsa in ospedale per aver mangiato troppo o aver scelto alimenti di scarsa qualità.

1) Non presentarsi a tavola troppo affamati

2) Non esagerare con porzioni inutili, rispettando i segnali di sazietà inviati dal proprio corpo

3) Limitare al minimo il consumo di pane o grissini tra una portata e l'altra

4) Evitare di bere troppo vino

5) scegliere un menù equilibrato, alternando piatti grassi e iperconditi con abbondanti portate di verdure

6) Farsi servire porzioni moderate

7) Abbondare con le verdure, per riempirsi la pancia con alimenti genuini e facili da digerire

8) Acquistare solo quanto necesario per una cena o un pranzo corretto, senza lasciarsi prendere la mano dalle offerte

9) Limitare l'acquisto di alimenti ricchi di zuccheri e grassi come dolci, snack e frutta secca

10) Tra un pranzo e un cenone, se potete, andate a fare un po' di moto, meglio se una passeggiata in campagna

Dieci semplici regole per evitare che si ripetono le corse all'ospedale che si sono registrate nel 2013, quando 300 persone si sono presentate a Careggi lamentando dolori addominali, gastriti, coliche, pancreatici, salmonellosi, reflusso, vomito o intossicazioni da alcol.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Procura aretina ha aperto un’inchiesta sul decesso di un uomo di 69 anni che aveva ricevuto la prima dose del siero anti-Covid. Eseguita l'autopsia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità