Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:51 METEO:FIRENZE21°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Zanni e il bronzo: «Dedico la medaglia a mio nonno, era con me in gara»

Cronaca venerdì 16 dicembre 2016 ore 18:57

"Pensavo che quel fucile fosse scarico"

Paola Marzenta, la donna che ha ucciso il marito Dino Gori con un colpo di fucile, dopo due mesi di silenzio ha dato la sua versione dei fatti



FIRENZE — Paola Marzenta ha rotto il silenzio e dopo due mesi rinchiusa nel carcere di Sollicciano, ed ha parlato con il sostituto procuratore Andrea Claudiani che segue il caso. La donna ha raccontato che prima il marito l'avrebbe picchiata poi le avrebbe messo il fucile sul tavolo, esortandola a sparare. Lei avrebbe premuto il grilletto convinta che l'arma fosse scarica.

Questa la versione dei fatti di Paola Marzenta, la donna di 58 anni che il 18 ottobre scorso ha ucciso con una fucilata in un casolare a Pratovecchio il marito 64enne Dino Gori. La donna è accusata di omicidio volontario.

La donna ha ricostruito quanto accaduto nel pomeriggio del 18 ottobre scorso quando, durante una lite scoppiata con il marito a tre giorni dalla sentenza definitiva divorzio, lo uccise con un colpo di fucile. Subito dopo l'omicidio la donna si costituì.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima è un giovane che abitava a Ponte Buggianese. Feriti anche il conducente dell'auto e un ragazza sbalzata fuori dall'abitacolo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca