Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:51 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Terremoto Juve, Del Piero: «Se torno? Il mio un legame profondo, vedremo»

Attualità lunedì 19 settembre 2016 ore 10:19

A caccia di mondi alieni con il super telescopio

Arriva in Chianti sulla collina di Montecorboli il telescopio più grande della Toscana per studiare nuovi mondi abitabili e pianeti 'single'



BARBERINO VAL D'ELSA — Esistono mondi abitabili oltre la Terra? La caccia ai gemelli del nostro pianeta dove la vita è possibile si farà all'Osservatorio polifunzionale del Chianti. Astronomi, astrofisici e appassionati punteranno verso il cielo un occhio ancora più potente e tecnologicamente innovativo, per scoprire l'esistenza di nuove terre. E' il telescopio più grande della Toscana che nella grande cupola chiantigiana, caratterizzata da un diametro di 7 metri, troverà casa a partire dalla primavera del 2017

Tutto questo grazie ad una collaborazione avviata con l'Osservatorio di Torino e un accordo ufficiale che vedrà coinvolti l'Unione comunale del Chianti fiorentino, ente proprietario della struttura, e i coordinamenti scientifici toscani e piemontesi, il telescopio sarà trasferito dall'Osservatorio di Torino alla semisfera chiantigiana tra i Comuni di Barberino Val d'Elsa e Tavarnelle Val di Pesa.

Gli esopianeti diventeranno l'oggetto di studio dell'Osservatorio chiantigiano per affermarsi come il più alto presidio e punto di riferimento italiano per la ricerca e la cultura scientifica specializzata sullo studio dei mondi extrasolari.

''Con questa importantissima acquisizione concessa in comodato d'uso - spiega l'astronomo Emanuele Pace - l'osservatorio farà un salto di qualità. Le caratteristiche e le potenzialità dello strumento, che si distingue per la grandezza dello specchio primario che raggiunge gli 80 cm di diametro, ci permetteranno di puntare i riflettori sul sistema planetario, nel buio dello spazio, alla ricerca di presenze lontane, "gemelli" terrestri di cui potremmo studiare l'indice di similarità con la terra. Si tratta di un investimento importante anche sul piano economico dovuto alle spese di trasferimento dello strumento e della sua messa in opera''.

I Comuni di Barberino e Tavarnelle e l'Università di Firenze sosterranno l'operazione destinando risorse finalizzare alla realizzazione della nuova collocazione all'interno della Cupola. 

Per reperire altri fondi verranno organizzati alcuni spettacoli negli spazi dell'osservatorio: il primo concerto si terrà sabato 24 settembre alle ore 18,30. 

I dati più recenti diffusi Nasa, attestati dalla scoperta del telescopio Keplero che dal 2009 esplora lo spazio, parlano dell'esistenza di oltre 2000 esopianeti. La Nasa li indica in una tavola grafica compresi tra Venere e Marte.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono scattate ricerche a tappeto per ritrovare un uomo di cui non si ha più notizia. In campo vigili del fuoco e volontari, unità cinofile e droni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca