Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Cronaca lunedì 27 marzo 2017 ore 14:58

Anarchici, altre due donne ai domiciliari

Già indagate, ora sono accusate di aver realizzato numerose scritte di contenuto anarchico sulle facciate di alcuni palazzi del centro



FIRENZE — Sono finite agli arresti domiciliari due donne di 20 e 38 anni, già sottoposte all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dopo il blitz effettuato alcune settimane fa da polizia e carabinieri a Villa Panico, un'immobile dell'area di San Salvi ritenuto la base logistica di un'organizzazione a delinquere di ispirazione anarchica. Il giorno del blitz furono arrestate tre persone mentre altre 35 furono denunciate. 

A questi primi provvedimenti si aggiungono adesso gli arresti domiciliari a carico delle due donne, la cui posizione si è aggravata dopo che alcune telecamere di sorveglianza le hanno riprese nelle notti fra il 2 e il 3 marzo e il 9 e 10 marzo mentre imbrattavano numerosi palazzi del centro di Firenze con scritte vergate con vernice spray. Insieme a loro un giovane di 29 anni ora sottoposto all'obbligo di firma. 

Tutte le scritte ribadivano gli obiettivi dell'organizzazione, inneggiando contro lo Stato, le forze dell'ordine e la magistratura e sono state siglate con la A cerchiata, simbolo degli anarchici. Fra le frasi, anche "650 motivi per non parlare con gli sbirri" e "Ale Fra e Miche liberi", con riferimento ai tre membri del gruppo già ai domiliari.

I reati contestati ai membri dell'organizzazione sono, a vario titolo, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamenti di mezzi delle forze dell'ordine, di edifici e di sedi politiche, porto di armi improprie, violenza privata, rapina impropria, detenzione e trasporto di materiale esplodente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno