Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:FIRENZE18°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Space X, rientrati i primi turisti spaziali: l'ammaraggio della capsula al largo della Florida

Cronaca sabato 14 gennaio 2017 ore 12:30

Tensione e cariche alla protesta dei migranti

Presidio dei migranti davanti alla Prefettura dopo il rogo del capannone all'Osmannoro. Cariche della polizia. Due persone ferite nei tafferugli



FIRENZE — Attimi di tensione davanti alla Prefettura in via Cavour a Firenze dove un gruppo di una cinquantina di migranti che vivevano nel capannone andato a fuoco a Sesto Fiorentino, insieme ad alcuni militanti del Movimento di lotta per la casa, hanno tentato di entrare nell'edificio e sono state respinte dalle forze dell'ordine in assetto antisommossa. 

Il gruppo di manifestanti ha cercato di sfondare il cordone della polizia e dopo qualche spintone tra le forze dell'ordine in tenuta antisomossa e migranti, è partita la prima carica della polizia per allontanare le persone dall'ingresso della Prefettura. Almeno una persona tra i manifestanti, secondo quanto appreso, sarebbe rimasta contusa. 

Questa mattina in prefettura era previsto il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica per individuare una sistemazione per gli ex occupanti del capannone.

I manifestanti al momento continuano a stazionare davanti alla prefettura, in via Cavour che è stata chiusa al traffico, chiedendo di poter partecipare in delegazione al comitato per l'ordine pubblico.

TAFFERUGLI E CARICHE ALLA MANIFESTAZIONE DEI PROFUGHI
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dell'imprenditore si erano perse le tracce a Gennaio, quando si trovava in Albania da qualche mese per affari. Indagini in corso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità