Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:05 METEO:FIRENZE14°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, quali sono le squadre favorite per la vittoria

Attualità mercoledì 09 novembre 2022 ore 10:42

Omicron ancora insidioso per gli studenti toscani

studenti

Secondo il monitoraggio regionale Scuole Sicure l'infezione continua a colpire di più tra i ragazzi delle superiori. Tutti i numeri della settimana



FIRENZE — Covid-19 ancora insidioso per la popolazione scolastica: nelle classi toscane in una settimana - quella dal 31 Ottobre al 6 Novembre - si sono registrati 854 nuovi casi di contagio. La diffusione di Omicron si mostra in calo rispetto ai 1.011 casi d'infezione registrati nella settimana precedente (24-30 Ottobre).

Il dato arriva col monitoraggio Scuole sicure della Regione Toscana e prende in esame gli studenti di età compresa tra zero e 18 anni. I ragazzi risultati infetti nella settimana in questione rappresentano il 7,98% del totale dei positivi registrati sul territorio regionale nel medesimo arco di tempo.

A livello di gradi di istruzione, i più colpiti continuano ad essere gli studenti delle scuole superiori tra i quali si registrano 279 nuovi contagi. Seguono i ragazzi delle scuole medie (198), quelli che frequentano le scuole elementari (165), i piccolissimi degli asili nido (142) e infine i piccoli delle materne (70).

Qui sotto la tabella della Regione Toscana con i dati ripartiti per grado di istruzione.

[gallery(0)]

Per quanto riguarda il personale scolastico, dal 31 Ottobre al 6 Novembre non sono stati registrati nuovi casi di contagio né fra gli insegnanti, né fra bidelli e amministrativi.

Per leggere il bollettino Covid integrale della Toscana clicca qui.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno