Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità giovedì 12 aprile 2018 ore 14:43

Epatite C, piano per annientarla in tre anni

SERVIZIO DI DARIO PAGLI

La Regione Toscana ha varato un programma per curare 6.200 pazienti all'anno tra 2018 e 2020. Stanziati 44 milioni per l'acquisto del farmaco



FIRENZE — La Toscana dichiara guerra all'epatite C e stavolta l'obiettivo è annientarla nei 18.500 pazienti che ne soffrono nella regione. Lo prevede il programma contenuto nella delibera della giunta presentato in un briefing dal presidente Enrico Rossi e dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi. 

Il piano prevede lo stanziamento di 44 milioni all'anno per l'acquisto del farmaco e per l'attività progettuale. Se nel 2015 la stima di pazienti affetti da HCV in Toscana ammontava a circa 26mila, l'asticella è scesa oggi a 18.500. Ora il nuovo piano regionale prevede che ogni anno siano trattati 6.200 pazienti, con un incremento dell'attività ambulatoriale, per centrare l'obiettivo fissato per il 2020, fine del triennio. 

I costi, è stato precisato, sono destinati a scendere perché la stima attuale è basata sul valore medio del singolo trattamento ma a breve è verosimile che si verifichi una riduzione del costo unitario del trattamento con l'uscita di nuove molecole sul mercato. Il programma prevede che sia creata una cabina di regia per coordinare e monitorizzare il lavoro degli specialisti dei centri prescrittori, che sia sviluppato un data base online regionale e che siano definite nuove strategie per il censimento dei pazienti affetti da HCV al momento della diagnosi. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport