Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità lunedì 08 luglio 2019 ore 16:29

Gonfalone d'argento alla memoria di Orso

Cerimonia molto sentita al Palazzo del Pegaso per consegnare il massimo riconoscimento del Consiglio regionale ai genitori di Lorenzo Orsetti



FIRENZE — Cerimonia sobria ma commossa e sentita, protagonisti l’emozione e gli applausi più che le parole, alla consegna del Gonfalone d’argento alla memoria di Lorenzo Orsetti, il giovane fiorentino ucciso a 33 anni in Siria nel marzo scorso mentre combatteva come volontario al fianco del popolo curdo. 

È stato il presidente Eugenio Giani, su decisione unanime dell’Assemblea toscana, a consegnare il massimo riconoscimento del Consiglio regionale ai genitori Annalisa e Alessandro e alla sorella Chiara. Il presidente ha ricordato come l’iniziativa sia partita da una mozione presentata dal consigliere Tommaso Fattori, oggi al suo fianco nella consegna del Gonfalone d’argento.

Commosso nel ricevere il riconoscimento del Consiglio regionale, il padre Alessandro ha ribadito la sua visione: “Non facciamo di Lorenzo un santino - ha detto - Ognuno può riprendere a modo suo quello che dell’esperienza di Lorenzo gli è piaciuto e può metterlo in pratica. Ci sono molte battaglie che possono essere intraprese oggigiorno, a casa nostra o nel mondo, battaglie ambientali, per i migranti, di giustizia sociale e democrazia. Sono tante le persone che lo hanno apprezzato”.

Alessandro Orsetti ha ricordato che è partita una campagna di raccolta fondi per poter raccogliere e pubblicare gli scritti di Lorenzo e che a settembre nascerà un’associazione dedita a mantenere vivo il ricordo del figlio.

“Sono convinto che il Gonfalone sia un bel riconoscimento per quello che Lorenzo ha fatto - ha aggiunto Alessandro Orsetti - Secondo me se l’è meritato. Ha donato la sua vita per questa causa. Spero che rimanga un esempio per il nostro cammino. Come dicono sempre i curdi, i martiri tracciano la nostra via e quando ci si chiede come continuare, la risposta è scegliendo da che parte stare e dedicando la propria vita a cause che riteniamo importanti e giuste".

In chiusura della cerimonia il presidente Giani ha annunciato che ogni anno, il 18 marzo, una corona di fiori del Consiglio regionale toscano  sarà deposta sulla tomba di Lorenzo. 

Alla cerimonia hanno partecipato anche la sorella Chiara, la nonna Alda, la zia Cinzia e molti amici di Orso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

GONFALONE D'ARGENTO ALLA MEMORIA DI LORENZO ORSETTI, LA CERIMONIA
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno