Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°28° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 16 luglio 2019

Politica lunedì 05 dicembre 2016 ore 15:23

I renziani ripartono dal 40% che ha detto Sì

Dario Parrini alla conferenza stampa del Pd Toscana

Il segretario del Pd Toscana Parrini: "Il risultato toscano non ha uguali in Italia, è la base per continuare". Stoccata al governatore Rossi



FIRENZE — La Toscana è fra le tre regioni in cui il Sì al referendum costituzionale ha prevalso sul No, 52,5% dei voti contro il 47,4%, in controtendenza con la sconfitta bruciante riportata da Matteo Renzi e dal suo governo a livello nazionale,  dove il No ha surclassato il Sì con il 59,11 per cento dei voti contro il 40,89.  

E mentre le forze di opposizione, tutte schierate per il No, si affannano a rivendicare il merito di aver battuto Renzi, l'ala renziana del Pd punta tutto su quei 13 milioni e 400mila elettori che hanno detto Sì alla riforma costituzionale del ministro Maria Elena Boschi.

"Il 40 per cento che ha detto Sì rappresenta un'aggregazione politica compatta - ha dichiarato il segretario del Pd Toscana Dario Parrini - Non si può prescindere dal risultato toscano. I toscani vogliono le riforme. Il risultato toscano non ha uguali in Italia e si pone come punto di riferimento.E' la base per continuare a costruire la politica"-

Parrini non ha risparmiato una stoccata al governatore Enrico Rossi che ieri sera, alla luce del risultato referendario, ha chiesto un cambio di leadership all'interno del Pd.

"Le dimissioni da presidente del Consiglio annunciate da Renzi sono giuste ma lui deve restare segretario del Pd - ha detto Parrini - Coinvolgeremo nella riflessione sul voto anche Enrico Rossi. Tutto il gruppo dirigente deve assumersi le responsabilità di ciò che è stato fatto bene ma anche dei risultati nelle zone in cui è andata peggio. Su Grosseto e Massa Carrara non sono contento del lavoro fatto dalla Regione".

Ai giornalisti che gli hanno chiesto quale futuro aspetta il Pd toscano in vista del congresso regionale, Parrini ha così risposto: "In Toscana, quando ci sarà il congresso, chi si vuole candidare segretario lo faccia. E a chi dice che ci vuole più sinistra (Rossi, ndr), rispondo che a sinistra vedo un unilateralismo a saldo zero".

Servizio di Dario Pagli
DARIO PARRINI SU RISULTATO REFERENDUM - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità