Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:10 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Anne Hathaway e il vestito troppo stretto: «Aiuto, non riesco a sedermi!»

Attualità venerdì 08 maggio 2020 ore 18:50

In Toscana fine dei contagi entro maggio

Questa la previsione che emerge dall'ultimo rapporto dall'Ars se il graduale allentamento delle restrizioni non porterà una risalita di casi positivi



FIRENZE — A oggi sono 9.721 i casi di positività al Coronavirus in Toscana, con un incremento rispetto a ieri di 38 tamponi positivi, dunque in linea con l'andamento che ormai da diversi giorni vede i nuovi casi quotidiani mantenersi al di sotto dei 50. Un andamento che, secondo le stime elaborate dall'Ars (Agenzia  Regionale di Sanità della Toscana) nell'ultimo rapporto sull'epidemia in Toscana, confermano la previsione di azzeramento dei contagi in Toscana entro la fine del mese di maggio

Si tratta, appunto, di una previsione che tiene conto dell'incremento quotidiano dei nuovi casi positivi, da giorni sotto i 50 e dell'importante parametro R0 che indica il numero medio di infezioni prodotte da ogni persona infetta e che in Toscana si stima intorno a 0,7: in altre parole, ciascun infetto in Toscana contagia mediamente meno di un'altra persona. 

Nella sua descrizione degli scenari epidemiologici, l'Ars sottolinea tuttavia che la previsione sulla fine del contagio è suscettibile di cambiamenti nel caso in cui il graduale allentamento delle restrizioni anti-Covid scattato lo scorso 4 maggio inneschi una risalita dei contagi. La curva di crescita dell'epidemia, infatti, è rallentata ma non ancora esaurita. A rendere più lenta la decrescita "rispetto all'iniziale andamento atteso" è, tra l'altro, l'aumento del numero di tamponi effettuato ogni giorno che sta "portando a una maggiore emersione dei casi con sintomi lievi". 

Tra le variabili che possono incidere sulla previsione dell'esaurimento del contagio entro maggio c'è poi "l'eventuale presenza di cluster di casi (come ad esempio nelle Residenze Sanitarie Assistite)". Secondo il report, c'è da aspettarsi anche che "la curva dei nuovi casi, spesso asintomatici, possa essere sorretta dalle persone intercettate attraverso la massiccia campagna di test sierologici che la Regione Toscana ha implementato su molti degli operatori del settore pubblico e del settore privato". 

Un importante parametro per valutare il rallentamento dell'avanzata del Covid in Toscana sono anche i ricoveri. Su questo fronte, le percentuali di ricoverati, specialmente in terapia intensiva, variano molto nelle tre aziende sanitarie. In generale, comunque, la situazione aggiornata al 7 maggio mostra che "in ciascuna azienda la disponibilità di posti letto di intensiva e di area medica è molto superiore ai posti letto occupati dai degenti con Covid-19". Guardando proprio alla terapia intensiva, i letti occupati oscillano tra il 6,3 per cento e il 56,2 per cento della capienza massima, rappresentando dunque una percentuale relativamente bassa. 

I dati dei prossimi giorni permetteranno, a questo punto, di aggiustare la previsione sulla fine del contagio definendo con maggiore certezza un orizzonte indispensabile anche per assumere ulteriori provvedimenti riguardo alla ripresa delle attività. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno