Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:02 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stati Uniti, donna ammanettata nell'auto della polizia travolta da un treno merci

Attualità mercoledì 01 febbraio 2017 ore 13:15

La Toscana scrive il futuro dell'industria

Servizio di Dario Pagli

Tecnologie di ultima generazione e alta formazione sono i principi dell'industria 4.0 al centro del protocollo siglato da Regione, Ge Oil & Gas



FIRENZE — Con la firma del protocollo d'intesa sulla verifica dell'attuazione del Progetto Galileo, Regione Toscana e Ge Oil & Gas, insieme al Ministero dello Sviluppo economico hanno acceso i motori dell'industria 4.0, cioè l'industria che applica nei processi produttivi e decisionali le più avanzate tecnologie esistenti e contribuisce a sua volta a svilupparle.

Proprio questo è l'orizzonte su cui si muove il Programma Galileo da 600 milioni di euro siglato il 10 novembre 2016 al ministero dello Sviluppo economico. Il nuovo protocollo, firmato a poco meno di tre mesi di distanza nel Learning Center di Ge Oil & Gas a Firenze, prevede ora che entro sei mesi si individuino in Toscana organismi di ricerca, laboratori sperimentali, fornitori di servizi industriali, pmi già attive o interessate ad insediarsi in Toscana, da coinvolgere nelle attività previste nell'ambito del "Programma Galileo". 

Nella sostanza, l'obiettivo è quello di favorire, attraverso un'azione di ricerca, l'interazione tra il Gruppo Ge Oil&Gas e i soggetti interessati per attivare collaborazioni o rapporti contrattuali basati sull'apporto di competenze e capacità operative nelle diverse fasi del ciclo di vita dei prodotti. In altre parole, l'idea di fondo è quella di fare rete per lo sviluppo e di verificare delle ricadute territoriali connesse con il "Programma Galileo".

A firmare il progetto sono stati il presidente della Regione, Enrico Rossi e Massimo Messeri, presidente di GE Oil & Gas – Nuovo Pignone. Con loro, per presa visione, ha messo la propria firma sull'accordo anche il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, arrivato a Firenze per partecipare all'iniziativa promossa da Regione e Gruppo GE sull'industria 4.0.

La Regione, dal canto suo, si impegna ad attivare strumenti formativi finanziati con i fondi FSE, al cofinanziamento di assegni di ricerca o PhD, a dare il via a progetti di formazione tecnico-professionale e ad attivare altri strumenti utili a sostegno di investimenti in ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico.

Nello specifico, il protocollo firmato a Firenze, valido fino al 31 dicembre 2020, avrà a disposizione un tavolo di monitoraggio delle competenze disponibili nei 180 laboratori universitari presenti in Toscana, del sistema di customer relationship management con 30.000 PMI e degli strumenti di analisi e valutazione dell'Irpet, l'Istituto regionale di programmazione economica della Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La giovane soccorsa dal personale sanitario del 118 è stata trasferita con l'elicottero Pegaso all'ospedale delle Scotte di Siena, in codice rosso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità