Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Attualità giovedì 26 maggio 2016 ore 14:39

Lungarno collassato, Publiacqua pagherà

Sarà il gestore dei servizi idrici a sborsare i 5 milioni di euro per i danni. Il sindaco Nardella: "Opere di ripristino concluse entro il 4 novembre"



FIRENZE — La stima dei danni di 5 milioni di euro è ancora provvisoria ma, al di là delle cifre, un dato è certo: i cittadini non troveranno un euro in più da pagare nelle bollette di Publiacqua per i danni provocati dalla voragine che si è aperta ieri mattina alle 6.14 sul lungarno Torrigiani, inghiottendo una ventina di auto.

A garantire che tutte le spese saranno a carico del gestore dell'acquedotto è stato il sindaco Dario Nardella a margine di una conferenza stampa dedicata, guarda caso, al rifacimento delle infrastrutture sotterranee e del manto stradale del lungarno Acciaioli. Nella tratto del lungarno crollato invece sono iniziati i lavori di somma urgenza per impermeabilizzare la parte sotterranea e scongiurare altri cedimenti in caso di piogge, anche nel corso dell'estate. Contemporaneamente viene predisposta la progettazione per la ricostruzione del muro di margine e della strada vera e propria. L'obiettivo è concludere l'intervento entro il prossimo 4 novembre, cinquantesimo anniversario dell'alluvione che, nel 1966, che devastò Firenze.

Per quanto riguarda l'inchiesta per crollo colposo aperta dalla procura fiorentina, il primo cittadino non ha voluto fare commenti.

"Ringrazio la magistratura per la comprensione che sta dimostrando verso le esigenze degli interventi di somma urgenza - ha detto Nardella - Il presidente di Publiacqua mi ha assicurato che mi farà avere una relazione tecnica dettagliata, questo ovviamente al netto del lavoro che doverosamente la magistratura porterà avanti".

A chi gli ha chiesto se l'amministratore delegato di Publiacqua dovrebbe dimettersi, Nardella ha risposto che si tratta di "una valutazione che sta alla coscienza dell'ad e del gruppo di Publiacqua".

"Abbiamo una rete idrica di 1.200 chilometri che riceve ogni anno 5.000 interventi di manutenzione - ha detto Nardella - E' sotto gli occhi di tutti che questa voragine non è stata causata da un agente meteo, atmosferico e da una calamità naturale e quindi si arriverà a una conclusione diversa. E non sono io che devo dare le risposte. In questo caso io pongo delle domande che sono le domande di tutti i fiorentini".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

DARIO NARDELLA SU RICOSTRUZIONE LUNGARNO TORRIGIANI - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragedia nella notte per un uomo di 54 anni, tedesco, che ha perso la vita dopo un volo da un'altezza di 3 metri circa. Vani per lui i soccorsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca