Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità giovedì 03 dicembre 2015 ore 14:11

Mai più un caso Aboca

La Regione ha istituito una cabina di regia per mantenere i livelli di salute e qualità ambientale e la coabitazione tra 2 attività agricole



FIRENZE — E' la decisione che è scaturita al termine della riunione che si è tenuta presso la presidenza della Regione Toscana alla quale hanno partecipato gli assessori regionali all'agricoltura, Marco Remaschi e al governo del territorio, Vincenzo Ceccarelli, la proprietà di Aboca rappresentata dal presidente e fondatore Valentino Mercati, il commissario di area vasta, Enrico Desideri, i responsabili del dipartimento di prevenzione della Asl 8 e la direzione agricoltura della Regione, dopo l'annuncio di un'ipotesi di delocalizzazione della produzione agricola di Aboca espressa dal presidente Mercati. 

"Si è trattato di un incontro molto positivo - hanno commentano Remaschi e Ceccarelli - dal quale è emersa una comune volontà di trovare soluzioni condivise e che non c'è alcuna intenzione né di delocalizzare né di mettere a rischio l'occupazione. Del resto il profilo di salute della Valtiberina è tra i migliori della Toscana e siamo certi che dalla collaborazione tra i soggetti presenti stamani potrà venire una crescita complessiva delle due coltivazioni presenti nella zona: quella rappresentata dalle piante officinali e quella del tabacco e del mais di qualità". 

Un ottimismo e una fiducia condivisi anche dalla proprietà di Aboca. 

"Prendo atto con piacere - ha detto Valentino Mercati - della volontà di riuscire a conciliare gli interessi dell'agricoltura di qualità e quelli del tabacco e del mais. Valuteremo se coltivare in Marocco soltanto piante subtropicali o anche quelle continentali. Noi siamo in Toscana perchè è la regione italiana più vocata alla coltivazione di prodotti di qualità, la regione elettiva per l'agricoltura biologica. In Valtiberina rimarrà il cervello aziendale di Aboca mentre puntiamo ad espanderci in Val di Chiana. Insomma, gli investimenti promessi in Toscana saranno realizzati".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 87 anni è stata soccorsa dal personale del 118 ma i medici ne hanno dovuto constatare il decesso. Un'altra persona è rimasta ferita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità