Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità martedì 27 novembre 2018 ore 17:40

E' l'operaio del padre di Di Maio? No, è Marras

Il capogruppo Pd in Consiglio regionale Leonardo Marras vittima di una fake news: "Hanno costruito un post con una mia immagine e scrivendo falsità"



FIRENZE — Disavventura social per il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Leonardo Marras, la cui foto è stata diffusa in un meme al posto di quella dell'operaio che ha denunciato alla trasmissione Le Iene di aver lavorato a nero per il padre di Luigi Di Maio. Nel dettaglio, l'autore della fake news ha voluto far credere che l'operaio si fosse a suo tempo candidato per Il Pd. E invece la foto in questione ritrae Marras in un momento qualsiasi della sua vita politica.

"Quanto ci vuole per finire nella macchina del fango dei moralisti da tastiera? Giusto il tempo di fare una grafica con informazioni false - spiega Marras nel post - Una delle tante pagine fake nate solo per aizzare il popolo del web mi ha scambiato per l'operaio protagonista del servizio de 'Le Iene' che dice di aver lavorato in nero per il padre del ministro Di Maio: hanno costruito un post prendendo un'immagine di febbraio 2018 e scrivendo falsità". 

Il meme ha avuto più di seimila condivisioni e decine di commenti, per lo più negativi e offensivi nei confronti di Marras e del Pd.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Procura aretina ha aperto un’inchiesta sul decesso di un uomo di 69 anni che aveva ricevuto la prima dose del siero anti-Covid. Eseguita l'autopsia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità