Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Lavoro martedì 03 ottobre 2023 ore 08:18

Mondo Convenienza, tavolo sulla transizione contrattuale

Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze
Il tavolo regionale si è svolto a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze

Al tavolo regionale fra le parti sono stati affrontati i temi del passaggio al contratto nazionale della logistica e dei licenziamenti



FIRENZE — Gestione della fase transitoria verso il contratto nazionale della logistica, disponibilità dell'azienda a riassorbire a tempo indeterminato i lavoratori licenziati, modalità di rilevazione delle presenze con foglio firma in sede: sono alcuni dei punti affrontati ieri al tavolo regionale sulla vertenza appalti di Mondo Convenienza.

Il tavolo di confronto si è riunito in palazzo Strozzi Sacrati, presenti la Regione Toscana, il Comune di Campi Bisenzio, le aziende Mondo Convenienza e RL2, i sindacati Cgil e SìCobas. 

"Si è preso atto del ripristino della legalità nella gestione dei rapporti di lavoro con riferimento alle richieste già manifestate dai rappresentanti dei lavoratori al Tavolo nei precedenti incontri. Restano aperte alcune questioni, su tutte i licenziamenti, sui quali il tavolo intende continuare a lavorare", spiega una nota della Regione diffusa al termine del confronto.

"Secondo quanto richiesto anche dal tavolo regionale, si è aperto un confronto a livello nazionale tra azienda e sindacati confederali che sta andando verso l’applicazione del contratto nazionale della logistica. Nell’ambito di questo percorso si è già ottenuto il superamento del regolamento aziendale e con esso l’abolizione delle deroghe al contratto vigente quali, ad esempio, quelle su ferie, permessi e malattia", si legge ancora.

La fase di transizione contrattuale è da gestire, e per farlo si pensa a una modalità condivisa "affrontando le criticità che afferiscono al sito toscano".

Le aperture paiono esserci: "L’azienda ha affermato la disponibilità a riassorbire a tempo indeterminato tutti i lavoratori licenziati. Viene inoltre introdotto un meccanismo di rilevazione delle presenze: nello specifico un foglio firma sarà posto nella sede aziendale e accessibile a tutti i lavoratori così da consentire la firma di entrata e di uscita e rilevare eventuali straordinari", fa sapere la nota.

Poi le trasferte, che in fase transitoria dovrebbero essere disciplinate con il principio del pagamento su base giornaliera, "cioè fin dal primo giorno di trasferta e per tutti i giorni lavorati, diversamente da quanto avvenuto fino ad oggi". Sul punto tuttavia le posizioni registrate divergono.

Il tavolo verrà riconvocato, "con l’obiettivo primario di concretizzare l’assunzione dei lavoratori licenziati, ripristinando l’ordinaria operatività dell’azienda e migliorando le condizioni economiche e di lavoro", è la posizione condivisa da Valerio Fabiani, consigliere del presidente Eugenio Giani per lavoro e crisi aziendali, Comune di Campi, Cgil, Filt e Filcams.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno