Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Monitor Consiglio mercoledì 27 luglio 2022 ore 13:00 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Osservatorio legalità, nominato Don Bigalli e il comitato di indirizzo

Vincenzo Ceccarelli e Giacomo Bugliani
Vincenzo Ceccarelli e Giacomo Bugliani

«Rafforziamo uno strumento importante per la promozione della legalità e il contrasto alla criminalità organizzata» Nel comitato di indirizzo dell’Osservatorio, tra i consiglieri dem ne fanno parte Valentina Mercanti e Iacopo Melio



FIRENZE — «La designazione del comitato di indirizzo dell’Osservatorio regionale della legalità, avvenuta ieri in Commissione Affari istituzionali e oggi in Consiglio regionale, è un passaggio importante che rafforza l’azione della Regione nella promozione della legalità e nel contrasto alla criminalità organizzata”. Con queste parole il Capogruppo del Pd in Consiglio Regionale saluta la nomina unanime dei componenti del comitato di indirizzo. Al voto non ha partecipato i gruppi di centro-destra. «Fatto a dir poco sorprendente – commenta Ceccarelli – perché in questo modo non hanno votato neanche il rappresentante da loro indicato».

A guidare l’Osservatorio sarà Don Andrea Bigalli, già referente di Libera per la Toscana. Iacopo Melio e Valentina Mercanti, i consiglieri regionali del Gruppo Pd che ne faranno parte. L’Osservatorio, istituito con la legge 42 del 2015, rappresenta uno strumento per elaborare linee guida e buone pratiche per la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata, da condividere con Regione ed enti locali.

«Grazie alla legge approvata a giugno dell’anno scorso, su proposta del gruppo del Partito democratico – spiega Ceccarelli - abbiamo rafforzato l’Osservatorio, definendo la composizione del comitato di indirizzo, estendendo i suoi compiti anche all’analisi delle cause principali dei fenomeni di infiltrazione malavitose del lavoro irregolare, della corruzione, dell’usura, dell’estorsione e del riciclaggio presenti nel territorio regionale».

“Con la nomina del comitato – ha dichiarato Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd e presidente della commissione affari istituzionali - aggiungiamo un tassello istituzionale importante nell’attività di promozione della legalità e nel contrasto alla diffusione del fenomeno delle infiltrazioni criminose nel nostro tessuto socio produttivo. Azioni su cui la Toscana non ha mai abbassato la guardia e che oggi, con ancora maggiore forza e strumenti, è determinata a portare avanti».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno