Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:48 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cagliari-Fiorentina, stadio in piedi per omaggio a Ranieri che si commuove

Attualità venerdì 15 dicembre 2023 ore 11:48

Peronospora della vite, danni per oltre 260 milioni di euro

Un grappolo d'uva danneggiato dal fungo della vite
Un grappolo d'uva danneggiato dal fungo della vite

Per il fungo che attacca i filari la Regione ha dichiarato lo stato di eccezionalità, primo passo verso l'accesso ai fondi nazionali



FIRENZE — Stato d'eccezionalità in Toscana per i danni provocati alle viti dalla peronospora, un fungo che attacca frutti e foglie. Nel corso del 2023 i danni provocati dalla malattia crittogamica più grave della vite hanno provocato sul territorio regionale oltre 260 milioni di euro di danni alle aziende viticole, così ecco che la declaratoria rappresenta adesso il primo passo per accedere ai fondi nazionali dedicati al problema. 

La giunta regionale ha adottato il provvedimento formale nella sua ultima seduta, su proposta dell’assessora all’agricoltura Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione. 

La ricognizione delle segnalazioni presentate dalle aziende viticole ha fatto emergere la situazione a tinte più che fosche, con oltre 260 milioni di euro di danni: "Essendo una cifra superiore al 30% della produzione lorda vendibile - spiega la Regione - è stato possibile chiedere l’attivazione del Fondo nazionale di solidarietà varato dal governo per favorire la ripresa dell'attività economica e produttiva delle aziende colpite. Di qui la richiesta di riconoscimento dell’eccezionale attacco di peronospora, passo necessario per poter accedere agli interventi previsti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno