Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Politica sabato 03 febbraio 2018 ore 12:26

Renzi parte da Scandicci per la corsa al Senato

Il segretario del PD è candidato per l'uninominale al Senato nel collegio Firenze 1. E' la prima volta che si candida alle elezioni nazionali



SCANDICCI — Tutto esaurito al Teatro Aurora di Scandicci, dove il segretario dem Matteo Renzi, candidato per l'uninominale al Senato nel collegio Firenze 1, scalda i motori in vista delle elezioni del 4 marzo. 

Sul palco del Teatro Aurora anche il sindaco di Firenze Dario Nardella e l'europarlamentare Simona Bonafè. Sullo sfondo la scritta "#Avanti Renzi!".

E il segretario dem appena salito sul palco ha subito chiarito sulla campagna elettorale: "Contro chi vive con competizione eodio la campagna elettorale noi viviamola con leggerezza".

"Finalmente i candidati devono tornare sul territorio: ieri ho visto un tweet dei Cinque stelle dove si invitava a cercare colpe e difetti, degli altri. Io voglio fare una cosa diversa - ha detto -. Se c'è un candidato M5s ditelo, non parlando male degli altri, non attaccandoli, tanto a questo ci pensano da soli".

"C'è già una grande coalizione pronta, è quella tra la Lega e i Cinque Stelle: hanno le stesse idee su tutto, come sui vaccini".

Poi, senza citare direttamente l'iniziativa di Leu in corso in contemporanea al teatro Puccini di Firenze con Pietro Grasso, ha spiegato di non essere preoccupato.

Poi Renzi piega su Berlusconi: "Berlusconi dice che la flat tax aiuterà a combattere l'evasione; bene, se lui e Grillo aiutano a combattere l'evasione, è segno che i tempi cambiano per tutti,non possiamo che incoraggiare questo". "La flat tax però è una fregatura - ha aggiunto Renzi - costa 100 miliardi, e per finanziarla si leva tutto quello è stato dato medio; alla fine il miliardario paga la stessa aliquota dell'operaio e a me sembra che tutto questo sia molto ingiusto".

Sulla corsa al senato ha detto: "Perché candidarsi al Senato? "Quel referendum si è perso. Ma proprio per questo la mia candidatura al Senato è un atto di omaggio e rispetto alla volontà popolare".

Poi Renzi ha parlato dei suoi avversari politici: "L'Italia non può essere lasciata nelle mani di chi, rancoroso, vuole vederla fuori dall'euro,fuori dalla scienza, fuori dalle regole della politica, della normalità".

Ieri Renzi ha presentato il programma elettorale del Pd: tra i cento punti anche un unico sostegno alle famiglie da "240 euro di detrazione Irpef mensile per i figli a carico fino a 18 anni e 80 euro per i figli fino a 26 anni". Ma anche la riduzione del costo del lavoro attraverso un taglio contributi dal 33 per cento al 29 per cento, una "buonuscita compensatoria" per i contratti a tempo determinato che non vengono stabilizzati e una "patente fiscale a punti", con vantaggi per chi paga correttamente le tasse.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 32 anni residente in provincia di Lucca è stata trovata senza vita in un appartamento in Valle d'Aosta. Non se ne avevano notizie da ore
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità