Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE16°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro la prima linea di Kherson, tra carri armati distrutti, morti e russi in fuga

Attualità lunedì 08 novembre 2021 ore 19:30

Sono 630mila i toscani senza vaccino anti-Covid

I no-vax toscani sono 200mila. Con l'aumento dei casi si punta ad ampliare la platea per la terza dose somministrata a circa a 2 milioni di italiani



FIRENZE — Con l'aumento dei casi per la quarta settimana consecutiva il governo spinge sull'accelerazione delle terze dosi di vaccino anti-Covid: sono oltre 2,1 milioni i richiami somministrati finora, il 35,40% della platea che può farli, mentre i toscani che hanno ricevuto la terza dose sono 213.687.

"Sono 630mila i toscani che non hanno ancora una dose di vaccino, perché hanno meno di 12 anni, o perché hanno patologie che non consentono di fare il vaccino, o perché rientrano tra i quasi 200mila no-vax". A snocciolare i numeri sui non vaccinati il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.

E per questo governo ed esperti sono concordi nell'ampliamento della platea anche i cinquantenni per poi scendere con le altre fasce d'età per la terza dose dopo il completamento del primo ciclo vaccinale.

Ad oggi le terze dosi sono consentite a chi ha più di 60 anni, ai sanitari, agli ospiti e al personale delle rsa, agli immunodepressi e ai fragili.

“Già somministrare la terza dose sopra i 40 o 50 anni sarebbe un passo importante" ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza e gli fa eco il coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli "entro la settimana l’ok per chi ha meno di 60 anni".

"Spero che il Natale possa essere un buon Natale continuando con le misure di cautela, ma occorre accelerare sulle terze dosi" ha detto anche oggi il commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo, a Torino per partecipare alla riunione del Dirmei, il Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive.

"A breve incontrerò il ministro Speranza e gli scienziati per esaminare le evidenze scientifiche e per continuare senza indugio nella terza dose. Si arriverà progressivamente ad abbassare l’età, lo faremo a breve", ha aggiunto il commissario.

Intanto il presidente della Regione Eugenio Giani ha sottolineato che il centro vaccinale del Mandela Forum (il più grande in Toscana) resterà aperto almeno fino al 1 Dicembre anche per consentire una più ampia copertura per la somministrazione delle terze dosi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La giovane soccorsa dal personale sanitario del 118 è stata trasferita con l'elicottero Pegaso all'ospedale delle Scotte di Siena, in codice rosso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Attualità