comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE6°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Attualità venerdì 11 settembre 2020 ore 13:00

Valore Toscana, il logo per le imprese di qualità

Ecco il marchio regionale per il Made in Tuscany, uno dei punti del Patto per sviluppo tra associazioni, imprenditori e sindacati toscani



FIRENZE — Il cerchio e il quadrato che si intersecano e racchiudono l'uomo vitruviano di Leonardo da Vinci: ecco il logo "Valore Toscana" il marchio lanciato dalla Regione Toscana che diventerà il simbolo collettivo per tutte quelle imprese che, per la qualità delle loro lavorazioni e dei loro prodotti, potranno avvalersene.

E’ stato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi a presentarlo ai diciannove firmatari del Patto per lo sviluppo, il documento sottoscritto nel luglio 2019 per favorire la ripresa dell’economia regionale.

La Regione Toscana ne possiede il copyright, è stato registrato anche alla Siae, la Società italiana autori ed editori, ed entrerà a far parte del modo di promuovere ciò che viene ideato e prodotto in Toscana.

Creato dalla agenzia di desing & brand identity Inarea, nasce dall’esigenza di tutelare e rappresentare le imprese toscane nel mondo. Il logo è ricavato da un simbolo toscano universale, cioè dalla rielaborazione delle due figure, il cerchio e il quadrato, che racchiudono l’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, e che rappresentano anche due segni ricorrenti nell'architettura e nei monumenti di tutte e dieci le province toscane.

Adesso inizia un percorso che porterà il logo a trasformarsi in un vero e proprio marchio collettivo regionale, indice di valori e di qualità.

La creazione del marchio è uno dei punti programmatici qualificanti del Patto per lo sviluppo, insieme agli impegni relativi alla creazione di 110.000 posti di lavoro, alla ripresa di investimenti infrastrutturali a regime per 5 miliardi all'anno, alle azioni per il collocamento al lavoro dei giovani, per la formazione di lavoratori, professionisti ed imprenditori, all’industria 4.0, all’economia circolare e alle azioni per rendere più accessibili i prestiti alle imprese.

Oltre alla Regione Toscana i firmatari del Patto per lo sviluppo sono Unioncamere Toscana, Confesercenti Toscana, Confcommercio Toscana, Cna Toscana, Confartigianato Toscana, Casartigiani Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Conservizi Cispel Toscana, Confapi Toscana Pmi, Confindustria Toscana, Cgil Toscana, Cisl Toscana, Uil Toscana, Legacoop Toscana, Confcooperative Toscana, Associazione Generale Cooperative Italiane Toscana, Coldiretti Toscana, Confagricoltura Toscana e Cia Toscana.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE