Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:49 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità martedì 16 agosto 2022 ore 08:15

Maltempo, danni ingenti, emergenza a Bagno a Ripoli

I danni provocati dal nubifragio
I danni provocati dal nubifragio - foto Comune di Bagno a Ripoli da Facebook

Il sindaco Casini: "Evento senza precedenti". Ema oltre il livello di guardia in 45 minuti. Grassina e l'Antella le frazioni più colpite



BAGNO A RIPOLI — Il giorno dopo l'ondata di maltempo che ha investito il Chianti fiorentino e soprattutto il territorio comunale di Bagno a Ripoli, il sistema della protezione civile comunale sta lavorando per ripristinare le condizioni di normalità soprattutto nelle zone più colpite ovvero Antella e Grassina. I problemi principali sono rappresentati dai black out e dalla mancanza di acqua per l'allagamento dell'impianto Publiacqua di Capannuccia.

"Si stanno verificando mancanze di corrente elettrica e fornitura di acqua che saranno ripristinate nel più breve tempo possibile - ha scritto su Facebook il sindaco Francesco Casini - Il sistema di protezione civile comunale e metropolitano è stato immediatamente attivato, presenti i vigili del fuoco, le forze dell’ordine e gli operai comunali assieme a volontari che sono operativi senza sosta da ieri sera".

Durante le 3 ore di tempesta nessuno è rimasto ferito ma i danni a strade, case, auto e ad altre infrastrutture sono ingenti.

"Un evento senza precedenti e con conseguenze significative, per fortuna senza danni a persone ma con molti problemi ad abitazioni, auto, strade e patrimonio comunale - prosegue il primo cittadino - Hanno per fortuna “retto” le casse di espansione di Capannuccia che hanno permesso di gestire la piena del torrente Ema evitando conseguenze più gravi alla frazione di Grassina. La portata di acqua dell’Ema è arrivata in soli 45 minuti da zero a livello di emergenza. Non hanno retto alcuni torrenti, fossi e borri minori che hanno causato i danni più gravi e su cui verificheremo eventuali responsabilità di privati ed Enti. Ho chiesto a Regione Toscana e Città Metropolitana di Firenze l’attivazione dello stato di emergenza. Adesso siamo tutti a lavoro per ripristinare al meglio e quanto prima la situazione.Alle 10.30 seguirà dopo una riunione sul posto altri aggiornamenti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo scontro è avvenuto attorno all'ora di pranzo e ha coinvolto due automobili. Due uomini, una ragazza e due minorenni sono stati portati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità