Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Cronaca giovedì 01 giugno 2017 ore 13:30

Blocca il rapinatore con la siringa insanguinata

Il rapinatore stava minacciando due addetti della sicurezza di un supermercato con la siringa in pugno quando un carabiniere è riuscito a bloccarlo



CAMPI BISENZIO — Voleva fare una rapina al supermercato armato di una siringa insanguinata ma un maresciallo, libero da servizio, ha notato la scena e si è diretto in aiuto dei due addetti alla sicurezza. Il militare è intervenuto intimando al malfattore di posare la siringa. L’uomo, un rumeno di 38 anni, non curandosi della presenza del carabiniere, ha tentato, invano, di uscire dalla porta del supermercato. Il malfattore è stato accerchiato dai carabinieri, dal militare libero dal servizio e dagli addetti alla sicurezza. Vistosi senza via di fuga, ha deciso di posare la siringa, arrendendosi. 

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che l’uomo, dopo aver portato via circa 400 euro di generi alimentari, carne, salmone affumicato e formaggi, ha cercato di far perdere le sue tracce uscendo dall’ingresso del supermercato.

Scoperto e vistosi senza via di fuga ha minacciato di buttare negli occhi una siringa di sangue agli addetti alla sicurezza. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, 6 arresti per furto, è stato arrestato per rapina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità