Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:42 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 27 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Intervista con Curcio (Protezione civile): «In Italia censite 625 mila frane, l'evento di Ischia difficile da prevedere»

Attualità venerdì 14 aprile 2017 ore 14:17

Si avventa sui carabinieri poi tenta il suicidio

Una donna ha cercato due volte di gettarsi dalla finestra dopo aver aggredito i militari chiamati dai vicini per una violenta lite esplosa in casa



FIRENZE — L'abitazione in cui è scoppiato il putiferio è al quinto piano di un palazzo di via Bellini. E' lì che i carabinieri sono dovuti intervenire su richiesta dei residenti preoccupati per la lite furiosa i cui echi trapassavano le pareti. 

Nell'appartamento vivono in quattro. Tra questi una 35enne domenicana che, fin dal mattino, aveva cominciato a urlare e a sbattere tutto quello che le capitava a portata di mano. A quanto pare ogni tentativo, anche in passato, di instaurare con lei un dialogo si sono sempre rivelati inutili. 

Alla fine è scattata la chiamata al 112. Quando i carabinieri sono entrati nella camera della donna, hanno trovato la stanza a soqquadro. Appena li ha visti, la 35enne ha intimato loro di andarsene. Poi, proprio mentre i militari stavano chiamando il 118, ha afferrato un coltello seghettato e si è scagliata su uno di loro senza riuscire a ferirlo. Poi ha cominciato a dire che non voleva più vivere e ha afferrato un martelletto di ottone con cui ha centrato la finestra per colpire di nuovo uno dei carabinieri. 

Poco prima che arrivassero i soccorritori del 118, la donna si è precipitata verso la finestra cercando di buttarsi di sotto. Quando i militari l'hanno fermata, aveva già metà del corpo e una gamba nel vuoto. Ci ha riprovato pochi istanti dopo e ancora una volta è stata salvata. 

Alla fine il medico di turno ha deciso di portarla al pronto soccorso dell'ospedale di Careggi per sottoporla ai controlli e poi alla procedura di t.s.o. 

Questo non ha impedito comunque che la donna, il cui stato di alterazione era dovuto anche all'assunzione di droga e alcol, fosse denunciata per resistenza a pubblico ufficiale. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati soccorsi dal personale sanitario del 118, i medici hanno dovuto constatare il decesso della donna e successivamente quello dell'uomo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità