Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:55 METEO:FIRENZE10°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità domenica 29 agosto 2021 ore 13:25

Covid e Tpl, più passeggeri ma gli autisti frenano

Le nuove regole per salire a bordo sono al vaglio del ministero e del comitato scientifico ma le premesse non convincono i sindacati di categoria



FIRENZE — Un piano operativo per il trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole, l'obiettivo del governo è prepararlo entro il 2 Settembre. Punti fondamentali sono una capienza massima dei mezzi fino all'80 per cento, mascherine obbligatorie e controlli a bordo.

Nelle ultime ore i ministri Mariastella Gelmini, Affari Regionali, ed Enrico Giovannini, Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, hanno incontrato i presidenti delle Regioni e delle Province autonome per verificare le linee guida concordate la scorsa settimana e al vaglio del Cts. In particolare, è stato concordato che, entro il 2 Settembre, le Regioni rivedranno e aggiorneranno i loro piani per la gestione del Tpl e per i servizi aggiuntivi che metteranno in campo sulla base delle indicazioni dei tavoli prefettizi, a valere sulle risorse per 600 milioni di euro rese disponibili dal Governo per il secondo semestre del 2021. Alla fine di Settembre sarà poi condotta una verifica sull’attuazione dei piani, anche in vista della predisposizione della legge di bilancio per il 2022.

Cosa prevedono le nuove regole. 

Una capienza dell'80 per cento su bus e treni in zona bianca e zona gialla, mascherina chirurgica obbligatoria e consigliata la Ffp2. Orari scaglionati per scuole, aziende e uffici.
E' prevista la presenza dei controllori per la verifica dei biglietti e per far scendere dall'autobus chi non ha la mascherina. Il Commissario Figliuolo ha sposato poi l'iniziativa lanciata dalla Città metropolitana di Firenze che a Maggio scorso ha fornito agli studenti mascherine gratuite Ffp2 e sta lavorando ad una distribuzione di massa dei dispositivi.

Le reazioni

Mauro Mongelli, segretario generale Faisa-Cisal ha commentato la figura del controllore tuttofare "Sarebbe interessante capire a quale figura professionale si stesse riferendo effettivamente il ministro e sotto l’aspetto operativo, visto che ci troviamo a pochi giorni dall’apertura delle scuole, con quale personale verrà esperita tale importante attività atteso che, l’autista non deve e non potrà essere il destinatario di tale compito. Altrettanto interessante sarebbe capire con quale autorità il personale potrebbe svolgere tali compiti equali saranno le misure di tutela per la sicurezza di questo personale. Le cronache impietosamente, restituiscono giornalmente, atti di violenza sui mezzi di trasporti ai danni di operatori e utenti nell’assoluta indifferenza collettiva ed istituzionale. Altro tema, oltre a quello dei controlli, considerando anche l’immutato concentramento dei bisogni di trasporto della cittadinanza, non essendoci stato, in nessuna fase della pandemia, alcun cambiamento degli orari delle diverse attività produttive del Paese, rimane cruciale il tema della qualità, della quantità e della frequenza dei servizi offerti che necessariamente dovranno essere implementati".

Il vice segretario Faisa Cisal della provincia di Firenze, Massimo Milli ha aggiunto "Bene gli steward, la consegna delle mascherine, bene il distanziamento sociale di almeno 1 metro ma con una capienza dell'80% dei passeggeri a bordo dei bus, il rischio di contagio per affollamento è più che certificato. La capienza a bordo non deve superare il 50% del totale ammissibile ed occorre intensificare la frequenza ed i passaggi dei mezzi, per garantire sempre il diritto alla mobilità della cittadinanza. Non gettiamo alle ortiche tutto il buon lavoro fatto fino ad adesso".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo e la ragazza erano appartati in auto nella zona delle Cascine. L'aggressore ha 25 anni ed è accusato di tentato omicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità