Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:47 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Turchia, il terremoto apre delle voragini in strada: auto inghiottite

Lavoro lunedì 22 novembre 2021 ore 10:11

Sciopero dei taxi con mobilitazione ad oltranza

Sono migliaia i tassisti che hanno già confermato la partecipazione alla manifestazione in programma a Roma per lo sciopero nazionale della categoria



FIRENZE — Lo sciopero nazionale dei tassisti contro il Decreto Concorrenza continua a raccogliere adesioni da tutta Italia, è quanto ha reso noto Uritaxi. Disagi sono previsti in tutte le principali città italiane: sono garantiti solo i servizi minimi essenziali.

Lo sciopero nazionale delle auto bianche è in programma il 24 Novembre con concentramento a Roma. 

La mobilitazione proclamata da tutte le sigle sindacali "andrà avanti ad oltranza" per protestare contro il Ddl Concorrenza nel quale è prevista, all'articolo 8, una riforma del trasporto pubblico non di linea, ovvero taxi e ncc.

I tassisti chiedono al Governo di "ritirare l'articolo sotto accusa e di emanare invece i decreti attuativi attesi da tre anni, per la precedente riforma del tpl non di linea (legge 12/2019). In gioco c'è il futuro del settore e delle nostre famiglie” ha spiegato da Firenze il presidente nazionale di Uritaxi, Claudio Giudici. 

Si pretenderebbe di rimettere a logiche di mercato un settore che, in quanto amministrato come servizio pubblico, a tariffa amministrata, con obbligo di servizio e turnazioni imposte, non può per essenza subire concorrenza da chi a queste regole non è sottoposto. Diversamente, infatti, sarebbe il legislatore stesso a legalizzare un fenomeno di concorrenza sleale a vantaggio di alcuni ed a svantaggio dei tassisti”.

"Attendiamo ancora da tre anni i relativi decreti attuativi che darebbero concretezza ai pronunciamenti della politica in favore della legalità, contro l’abusivismo di operatori scorretti e multinazionali allergiche alle regole pubbliche. Oggi, violando la parola data, non solo si vanno a cestinare gli impegni pattuiti, ma addirittura si vorrebbero nuovamente cambiare le regole del gioco”ha concluso il presidente Uritaxi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca