Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Cronaca martedì 02 febbraio 2021 ore 11:31

Spara in faccia al cuoco che lo rimprovera

Un giovane nei guai dopo aver colpito l'uomo con una pistola ad aria compressa. Era stato rimproverato perché, per gioco, sparava ai cassonetti



FIRENZE — Il 19 Settembre scorso, in zona Statuto, dei giovani in strada, per gioco, hanno sparato a dei cassonetti della spazzatura e alle bottiglie di vetro che erano per terra.

Ad assistera alla scena c'era un cuoco di un ristorante della zona, che al termine della serata, si trovava fuori dal locale. L'uomo ha rimproverato i ragazzi e uno di loro, di 22 anni fiorentino, gli ha risposto con arroganza spiegando che poteva fare quello che voleva perché era il “padrone della piazza”.

Il giovane, con in mano una pistola ad aria compressa, ha sparato un colpo all’indirizzo del cuoco, colpendolo allo zigomo sinistro. Quest’ultimo, ferito, non ha chiamato il 118 e si è medicato da solo. Nel frattempo il giovane è scappato

Dopo qualche giorno il cuoco si è presentato ai carabinieri per denunciare i fatti, riferendo che solo il giorno dopo essere stato ferito si era recato al pronto soccorso, perché lo zigomo si gonfiava sempre di più e la ferita continuava a sanguinare. I medici hanno accertato che il pallino della pistola era ancora nello zigomo dell'uomo, e lo hanno rimosso. 

I carabinieri di Rifredi hanno avviato l'indagine e sono riusciti a individuare il giovane di 22 anni. Nella perquisizione personale e domiciliare è stata trovata una pistola soft air con caricatori e pallini e 1,5 grammi di hashish. Il ragazzo, durante la perquisizione, ha cercato di disfarsi della sostanza, gettandola nel water. 

Per lui è scattala la denuncia per lesioni personali e la segnalazione alla Prefettura di Firenze quale assuntore di sostanze. La pistola e la droga sono state poste sotto sequestro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Procura aretina ha aperto un’inchiesta sul decesso di un uomo di 69 anni che aveva ricevuto la prima dose del siero anti-Covid. Eseguita l'autopsia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità