comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:44 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 novembre 2020
corriere tv
La lezione di Burioni sull'immunità di gregge: «Vaccinarsi è un gesto di responsabilità civile, la libertà è un'altra cosa»

Attualità sabato 21 novembre 2020 ore 09:36

Tassisti senza soldi nel deserto creato dal Covid

In tanti sono rimasti fuori dal contributo a fondo perduto, per questo hanno manifestato in piazza Duomo dove hanno incontrato il presidente Giani



FIRENZE — La protesta dei tassisti non si ferma, la categoria in ginocchio a causa dell'epidemia di Covid-19 è tornata in piazza per una nuova manifestazione questa volta cercando l'incontro con il presidente della Regione Toscana dopo essere rimasti esclusi dal bando per i contributi a fondo perduto destinati alla categoria.

In pochi sono riusciti ad accedere al bando Filiera del Turismo e Sviluppo Toscana così in piazza Duomo, guidati dal presidente Uritaxi, Claudio Giudici, hanno chiesto ed ottenuto un incontro con il presidente Eugenio Giani che si è preso l'impegno di trovare un milione di euro in più per rifinanziare il bando "Lo faremo martedì in Consiglio regionale con la variazione di bilancio - ha detto parlando con i tassisti sulla soglia del palazzo che ospita la giunta regionale - ma non sarà una impresa facile ma è quello che possiamo fare partendo dal fatto che non possiamo mettere mano ai requisiti per l'assegnazione perché si tratta di parametri europei e nazionali, possiamo solo aumentare il budget per farci rientrare anche i tassisti che hanno i requisiti ma cronologicamente non sono rientrati nell'assegnazione del contributo da due milioni". 

I taxi, intanto, restano fermi nelle piazzole delle città d'arte perché non ci sono chiamate "Abbiamo bisogno di soldi" hanno ribadito i diretti interessati che nel corso degli ultimi mesi hanno lamentato l'assenza di incentivi all'uso del mezzo pubblico con autista arrivando ad allargare le braccia "Abbiamo finito i soldi per il carburante".

Firenze come le altre città toscane si sono nuovamente svuotate a causa delle restrizioni e dell'ingresso nelle zone di criticità arancione e poi rossa. 

Sulla richiesta di una maggiore integrazione tra taxi e trasporto pubblico su autobus, tram e treni pesa la mancata assegnazione della gara regionale per il tpl che impedisce una programmazione in termini di riorganizzazione dei servizi. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS