Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin al volante di una Mercedes sul ponte di Crimea

Attualità martedì 05 dicembre 2017 ore 09:00

La Ginori è salva, c'è l'intesa sulla vendita

Raggiunto l'accordo tra le banche, l'azienda e i liquidatori davanti al ministro Calenda. Passaggio di proprietà entro la fine dell'anno



ROMA — Alla riunione al ministero dello sviluppo economico a Roma erano presenti anche il consigliere del presidente Enrico Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini e il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi. Il raggiungimento dell'intesa sulla cessione dei terreni su cui sorge lo stabilimento della Ginori è stato reso noto dalla Regione attraverso una nota in cui si fa presente che con l'accordo, "che si dovrebbe concretizzare entro la fine dell'anno con il passaggio di proprietà dello stabilimento, si pongono le basi per il rafforzamento della presenza della Richard Ginori a Sesto Fiorentino e per il rilancio complessivo dell'azienda. Dell'accordo è stata data informazione in un successivo incontro alle organizzazione sindacali".

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha definito l'intesa "un passo fondamentale per garantire il futuro di questa storica manifattura di valore nazionale e mondiale e perché possa dispiegarsi pienamente il piano industriale dell'azienda".

L'accordo è stato raggiunto, tra l'altro, a pochi giorni dall'acquisizione del museo storico di Richard Ginori da parte dello Stato, avvenuta nei giorni scorsi. "Nei prossimi giorni - ha aggiunto Rossi - con il ministro Calenda e il sindaco Falchi firmeremo un protocollo d'intesa finalizzato al supporto dello sviluppo di Ginori e di tutta l'area circostante".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno