Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:26 METEO:FIRENZE19°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, caos dopo il derby: Mourinho furioso lascia la conferenza stampa

Attualità venerdì 09 luglio 2021 ore 15:00

Dopo 40 anni la Madonna rubata torna a casa

Il quadro trafugato e oggi restituito
Il quadro trafugato e oggi restituito

Il Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale ha restituito il dipinto trafugato nel 1981 alla chiesa di San Pietro a Malmantile



LASTRA A SIGNA — Dopo 40 anni la Madonna col Bambino torna nella Chiesa di San Pietro a Malmantile a Lastra a Signa, dove nel 1981 venne rubata.

A riconsegnare il dipinto a Don Stefano Pieralli il comandante del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Bologna, Tenente Colonnello Giuseppe De Gori.

Il dipinto a olio su tela raffigurante “Madonna con Bambino” risalente al XVIII secolo era stato trafugato tra il 2 e il 3 Marzo 1981 dalla Chiesa Santi Maria e Lorenzo a Marliano.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Sindaco di Lastra a Signa Angela Bagni, e del Vicedirettore dell’Ufficio Arte Sacra e Beni Culturali Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Firenze Alessandro Bicchi.

L’importante recupero è stato possibile grazie ai controlli effettuati in occasione di una manifestazione fieristica a Parma da parte del Nucleo TPC di Bologna.

Gli approfondimenti investigativi condotti dai Carabinieri bolognesi dopo l’immediato sequestro del dipinto dalla bancarella dell'antiquario il  funzionario restauratore della Direzione Regionale Musei dell’Emilia Romagna Anna Selleri ha confermato che l’antico dipinto posto in vendita, pur essendo stato oggetto di un intervento di restauro successivo al furto realizzato probabilmente per renderlo più facilmente commercializzabile e meno riconoscibile nell’opera trafugata presente nel database dei Carabinieri, era proprio quello rubato 40 anni fa presso la Chiesa Santi Maria e Lorenzo di Lastra a Signa.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma, hanno appurato che l’opera era stata oggetto di una compravendita nella provincia di Arezzo almeno vent’anni prima.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravi danni in Toscana per il maltempo. Alberi sradicati, strade allagate, auto distrutte. Evacuate 3 famiglie per il crollo di un ponteggio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca