Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE25°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Lavoro lunedì 09 ottobre 2017 ore 15:26

La Toscana in piazza per la legge di bilancio

Sabato 14 ottobre Cgil, Cisl e Uil si mobilitano a livello nazionale. In programma a Firenze una grande manifestazione regionale



FIRENZE — “Più risorse per sociale, lavoro, pensioni e giovani": questo l'obiettivo della mobilitazione nazionale lanciata per sabato 1 ottobre da Cghil, Cisl e Uil. In Toscana si terrà a Firenze una manifestazione regionale (in piazza della Repubblica)  a cui interveranno dal palco lavoratori, pensionati e la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan.

Per il 24 ottobre sono invece in programma tre attivi unitari di area vasta sul tema delle pensioni, rispettivamente a Firenze, Siena e Lucca, alla presenza di segretari nazionali delle tre sigle e di migliaia di iscritti.

Sulla Legge di Bilancio è in corso un confronto, da parte dei sindacati, con Governo e Parlamento come quello che si è svolto oggi nella sede di Cgil Toscana con alcuni senatori e deputati della nostra regione: Claudio Martini e Paolo Beni del Pd, Alessia Petraglia di Sinistra Italiana, Tea Albini e Marisa Nicchi di Mdp.

"Al momento c’è una cosa che appare evidente - si legge in una nota di Cgil, Cisl e Uil - e cioè che non ci sono risorse sufficienti a garantire cosa unitariamente il sindacato chiede: più risorse sia per l’occupazione giovanile sia per gli ammortizzatori sociali; il congelamento dell’innalzamento automatico dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita; un meccanismo che consenta di costruire pensioni dignitose per i giovani che svolgono lavori discontinui; una riduzione dei requisiti contributivi per l’accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura; l’adeguamento delle pensioni in essere; la piena copertura finanziaria per il rinnovo e la rapida e positiva conclusione dei contratti del pubblico impiego; risorse aggiuntive per la sanità ed il finanziamento adeguato per la non autosufficienza!".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno