Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:37 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Cronaca giovedì 25 ottobre 2018 ore 15:22

Topi sul lucernario, scuola chiusa

Durante un sopralluogo in vista della riapertura dell'istituto di Caranna, il vicesindaco Polacci e l'assessore Corallo hanno scorto i roditori



FORTE DEI MARMI — L’amministrazione comunale di Forte dei Marmi ha deciso di chiudere di nuovo la scuola dell’infanzia di Caranna

Questa mattina, infatti, il vicesindaco Graziella Polacci e l’assessore alla pubblica istruzione Anna Corallo, mentre si trovavano nel plesso per un ulteriore verifica delle condizioni di riapertura dello stesso, inaspettatamente hanno avvistato il passaggio di un roditore sul lucernaio del soffitto

Immediato l’intervento dell’Ufficio Ambiente del Comune, che dopo il nuovo sopralluogo sul tetto ha confermato la presenza di roditori in un’area circoscritta tra il sottotetto ed il lucernaio. 

È stato quindi richiesto un nuovo intervento tempestivo dell’Azienda USL Toscana Nord-ovest, il sindaco Bruno Murzi ha deciso l’immediata chiusura della scuola fino a quando non sarà garantita la totale derattizzazione della struttura da parte delle autorità competenti. 

Nel frattempo, di concerto con la dirigente dell’Istituto comprensivo di Forte dei Marmi, Silvia Barbara Gori, l’assessore Anna Corallo sta organizzando il servizio scolastico per i 92 bambini dell’Infanzia a partire da lunedì 29 ottobre. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel capannone c'era marijuana per un profitto di un milione l'anno e 88 lampade alimentate con allaccio abusivo. La droga destinata al nord Europa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Cronaca