Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:09 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità mercoledì 22 agosto 2018 ore 13:10

Satira e libertà, l'amaro addio a Vincino

Vincino - Foto Barbara Cardini

Anche in Toscana si piange la scomparsa dello storico illustratore del giornale 'Il Male' morto a 72 anni. Tre volte vincitore del Premio Satira



FORTE DEI MARMI — La notizia della morte dello storico vignettista Vincino, scomparso a Roma all'età di 72 anni, è stata accolta con grande amarezza e rammarico anche in Toscana. Vincino ha lasciato un segno in particolare a Forte dei Marmi, dove spesso si è recato. 

In una nota, il sindaco Bruno Murzi, l’Amministrazione comunale ed il Comitato Premio Satira, hanno espresso il loro cordoglio e hanno ricordato come l'artista fosse "particolarmente legato alla cittadina di Forte dei Marmi, proprio a causa della sua attività lavorativa: illustratore satirico per i quotidiani più famosi e colonna storica del giornale Il male, grazie alla sua penna pungente si era guadagnato la stima e le attenzioni della Giuria del Premio Satira, vedendosi conferito per ben tre volte il premio. Primo successo risalente al 1987, bissato dall’artista nel 1998; il ter è arrivato proprio quest’anno, durante la 46esima edizione del Premio Satira, con la premiazione del libro autobiografico “Mi chiamavano Togliatti”.

“Sono molto rammaricato per la scomparsa di Vincino - ha detto Bruno Murzi - ho avuto modo di conoscerlo di persona lo scorso luglio, in occasione della premiazione del suo libro autobiografico, e di apprezzarne l’ironia e l’acume. Con lui scompare un “disegnatore a difesa”, come amava definirsi, mai contro qualcuno o qualcosa, ma sempre a favore della libertà di pensiero e di espressione”.

Cordoglio espresso anche dal presidente del Comitato Premio Satira Umberto Donati: “Se ne va un grande amico del Premio Satira. Vincino era molto legato alla manifestazione e a Forte dei Marmi, che aveva iniziato a frequentare nel 1976, ancora prima di vincere il premio, in virtù della sua collaborazione con Il Male. Ci mancheranno il suo spirito libero e la sua arguzia”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 78 anni disperso nei boschi dell'Amiata è stato ritrovato senza vita dai volontari che avevano attivato un piano di ricerche a tappeto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca