Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:17 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Boris Johnson e quella telefonata con Putin: «Mi minacciò e disse: 'Con un missile ci vorrebbe solo un minuto...'»

Cronaca giovedì 05 gennaio 2017 ore 15:19

Picchia la madre fino a romperle tre costole

Foto di archivio

Il figlio non ha gradito i piatti serviti dalla mamma tanto da tenerla chiusa in casa picchiandola e insultandola. E' stato arrestato



GROSSETO — La vigilia di Natale in famiglia è finita in tragedia o quasi. Un 28enne, tossicodipendente e pregiudicato, non ha gradito alcune portate preparate dalla mamma e ha dato in escandescenza aggredendola tanto da romperle tre costole.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, ha pensato di farle pagare quell'errore ai fornelli costringendola in casa, picchiandola e insultandola. Approfittando di una distrazione, però, la donna è riuscita scappare e a chiedere aiuto. Raggiunta da un'ambulanza è stata accompagnata in ospedale dove i medici le hanno diagnosticato la frattura di tre costole. 

I carabinieri della tenenza di Arcidosso hanno voluto conoscere le cause di quelle lesioni e la donne ha trovato il coraggio di denunciare il figlio. Il carabinieri della compagnia di Pitigliano lo hanno arrestato e portato nel carcere di via Saffi a Grosseto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 87 anni è stata soccorsa dal personale del 118 ma i medici ne hanno dovuto constatare il decesso. Un'altra persona è rimasta ferita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità