Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE17°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella in Emilia: i «Rulli Frulli» gli suonano l'Inno di Mameli con pentole e lavatrici

Attualità martedì 30 agosto 2016 ore 14:51

​L'assiolo salvato dalle fiamme torna a volare

Una coppia di turisti aveva salvato l'animale durante l'incendio alla pineta di Principina, ora l'animale diventa il simbolo della rinascita



GROSSETO — Il giovane assiolo che due villeggianti di Principina avevano raccolto e salvato durante l’incendio che ha distrutto il vivaio di Principina tornerà libero il primo di settembre alle ore 15 nello stesso luogo dove era stato ritrovato.

La sua libertà sarà un simbolo e un auspicio per la rinascita della pineta danneggiata dalle fiamme e la ripresa delle attività commerciali del vivaio.

L'animale, salvato dalle fiamme, è stato affidato alle cure di Progetto migratoria, associazione specializzata che lo ha ricoverato nella Corte degli assioli gestita nei pressi di Montiano in località Cupi. Ora Washington è pronto per affrontare la lunga migrazione invernale verso il centro Africa.

Alla liberazione ci sarà anche il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, i rappresentanti dell'Ufficio territoriale caccia e pesca della Regione Toscana, i rappresentanti della onlus Sos animali, i proprietari del vivaio Principina e i volontari del Progetto Migratoria.

Si ricorda che il numero di Grosseto per segnalare fauna selvatica in difficoltà o coinvolta in incidenti stradali è il 337 1189339.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Magazzini occultati tra le celle frigorifere, scoperti dagli ispettori pesca della capitaneria di Livorno e dai funzionari della Usl di Prato e Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca