Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità venerdì 11 settembre 2015 ore 18:46

In marcia a piedi nudi per restare umani

CATERINA CIRRI SU MARCIA DEGLI SCALZI

Quasi mille persone hanno partecipato alla manifestazione di Firenze in ricordo di chi ha perso la vita tentando di fuggire dalla guerra e dalla fame



FIRENZE — Ci è voluto un po' per rompere il ghiaccio, ma alla fine quasi tutti i partecipanti alla marcia degli scalzi organizzata a Firenze dal comitato Basta morti nel Mediterraneo, hanno vinto le ultime resistenze, levato le scarpe e si sono sporcati i piedi lungo le strade del centro della città.

Uomini, donne, giovani, meno giovani e neonati. Bianchi, neri, italiani e stranieri. Tutti accomunati dalla voglia di restare umani e non dimenticare la tragedia quotidiana vissuta da milioni di persone in fuga dalle guerre, dalle carestie e dalla fame, pronti a rischiare la propria vita per provare a costruirsi un futuro altrove, spesso in Europa.

Il corteo, partito dalla piazza antistante la chiesa di Santa Maria Novella si è diretto in piazza della Repubblica. A quasi tutti i partecipanti è stato assegnato un bigliettino, con scritto un anno, dal 2005 al 2015. 

Arrivati a destinazione gli organizzatori hanno letto uno per uno il nome dei morti in mare negli ultimi dieci anni. Ogni persona che aveva in mano il bigliettino con l'anno in questione ha poggiato le scarpe in terra, fino a creare un immenso tappeto di lacci e suole. 

La manifestazione di Firenze è stata solo una di quelle organizzate per oggi in Italia, la prima delle quali a Venezia, durante il Festival del cinema, da cui poi è partita l'idea.

Molti i volti noti presenti in piazza alla partenza: dalla presidente del consiglio comunale Caterina Biti ai deputati di Sel Pape Diaw e Alessia Petraglia, ai consiglieri di Firenze riparta a Sinistra Tommaso Grassi e Donella Verdi. E poi l'ex consigliera regionale Pd Daniela Lastri, il segretario della Fiom di Firenze, Daniele Calosi, la presidente della commissione cultura a Palazzo Vecchio, Maria Federica Giuliani. Ma soprattutto tante associazioni e tantissima gente comune. E in mezzo a tanta gente anche uno striscione: "Refugees Welcome".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno